File.41: Veronika - intervista

Un brano in pieno stile pop che espone il soggettivo punto di vista sulle dinamiche relazionali di coppia

Meglio sola” è il brano di Veronika (autrice di melodia e testo) che introduce la prossima estate.
Gli arrangiamenti sono stati realizzati da Phil Mer, famoso batterista italiano, nello Studio Q dei Pooh con gli esperti Alberto Roveroni e Antonio Nappo. Hanno partecipato inoltre alla registrazione del brano Lucio Enrico Fasino, Kenneth Bailey e Fulvio Sigurtà.
Il testo della canzone racconta il punto di vista di una ragazza che esausta, dopo vari corteggiamenti, capisce che sta "meglio sola".
L'intervista con Veronika andrà in onda:
Venerdì 22 giugno alle 16:35 e martedì 26 giugno alle 10:10.
 

Un film per Mimì

Un film tv racconterà la storia della grande artista calabrese scomparsa nel 1995

(Ansa) - Ultimo ciak il 19 giugno per "Io sono Mia", il film tv che "racconterà la grande Mia Martini senza tacere sui pregiudizi mostruosi che le hanno avvelenato la vita", racconta all'Ansa il produttore Luca Barbareschi.
Protagonista della fiction sull'artista scomparsa nel 1995 a 47 anni è Serena Rossi, l'attrice e bravissima cantante che ha spopolato in "Ammore e malavita". 
Andrà in onda nel 2019, "dopo il lancio che il direttore di Rai1 Angelo Teodoli vuole fare al Festival di Sanremo. Saranno bellissimi momenti con un inedito di Mia Martini che ci ha proposto Caterina Caselli", rivela Barbareschi. 
La regia del film tv è di Riccardo Donna e la produzione è di Casanova Multimedia con Rai Fiction con riprese tra Roma e Sanremo. 
Il palcoscenico dell'Ariston ha rappresentato per Mia Martini momenti molto importanti con canzoni da brivido "E non finisce mica il cielo", "Almeno tu nell'universo", "La nevicata del '56", "Gli uomini non cambiano". fino al duetto nel 1993 con la sorella Loredana Bertè con "Stiamo come stiamo".
(fonte: Ansa)
 

File.41: Stefano Malatesta - intervista

Da "Undicibrani" ascoltiamo con lui "Non c'è più via di scampo"

Stefano Malatesta: cantautore, musicista, cintura nera di curiosità e viaggiatore. E, quindi… che il suo nuovo “viaggio sonoro” abbia inizio! 
Non c’è più via di scampo” è il primo singolo che precede l’album “Undicibrani”. La “prima tappa” è dedicata ad un aspetto, del multiforme mondo musicale di Stefano, che in tanti anni di attività c’è sempre stato ma ha fatto da sfondo a dei progetti che lo vedevano nel ruolo di produttore, autore, chitarrista… insomma di fondamentale spalleggiatore di esperienze (sempre condivise al 100%) che avessero come comune denominare il concetto di condivisione. La canzone “Non c’è più via di scampo”, in un certo qual modo, è il modo con cui Stefano ha deciso di uscire allo scoperto come mai gli era accaduto in passato.
Con disarmante semplicità, il testo del nuovo singolo affronta un tema complesso: l’ineluttabilità dello scorrere del tempo e la presa di coscienza che nulla si può fare per fermarlo. Se Albert Einstein è arrivato a dire con convinzione che “il tempo è un’illusione” è scontato che volendo affrontare il tema, il rischio di non aggiungere nulla di nuovo è pressoché certo ed ancora più certo è lo sguazzare nel mare delle “già detto” (assai bene).
Ascolteremo "Non c'è più via di scampo" con Stefano Malatesta durante un'intervista che andrà in onda:
Martedì 19 giugno alle 16:35 e venerdì 22 giugno alle 10:10.
 

File.41: Lemandorle - intervista

Il singolo estivo del duo è "Gelato colorato". Lo presenteremo assieme a loro

Lemandorle è un progetto che mescola musica da club, pop e cantautorato. Esordiscono nell’estate del 2016 con “Le Ragazze”, un brano colorato che, nonostante il suono inusuale per il panorama pop italiano, conquista a sorpresa le radio.
Nel 2017 pubblicano altri due singoli. Il primo, “Ti amo il venerdì sera”, esce a marzo e supera il milione di ascolti streaming, portando Lemandorle sulla copertina della playlist “Indie Italia” di Spotify. Il secondo, “San Junipero”, esce a ottobre accompagnato da un videoclip girato tra Palermo e Seul dal fotografo Paolo Raeli ed entra immediatamente nella “Viral 50” di Spotify.
Il 2018 si apre con la pubblicazione di un nuovo brano, “Le 4”, cui segue il singolo che ascolteremo con Marco Lombardo, uno dei componenti del duo (l'altro è Gianluca Servetti).
"Gelato colorato" è il racconto di una storia giunta al capolinea appena prima dell’estate: non sempre la formula della felicità è “du gust is megl che uan", come recitava una famosa pubblicità di qualche anno fa. A volte in due si è più soli che da soli e ci si ritrova a guardarsi mentre tutto finisce, ognuno con la propria verità. "Gelato colorato", in bilico tra malinconia ed euforia, uno stato d’animo che ricorda gli ultimi giorni di scuola, è però anche un brano da ballare, una canzone pop che descrive il momento in cui si è a metà strada tra un inizio e una fine appoggiandosi su un beat di musica elettronica.
L'intervista con Marco Lombardo de Lemandorle andrà in onda:
Lunedì 18 giugno alle 16:35 e giovedì 21 giugno alle 10:10. Stay tuned... anche con Lemandorle!
 

Alice Merton: in radio "Lash Out"

Dopo il successo di "No Roots", arriva il nuovo singolo

La ragazza “senza radici” fa la rivoluzione con la nuova, graffiante hit "Lash Out" in radio e negli store digitali dal 15 Giugno.
Con il colossale successo di No Roots, Alice Merton diventa global e trova la sua casa “nel mondo”. Ma le regole di questo mondo le stanno strette e porta avanti la sua personale rivoluzione con una nuova hit destinata a consacrarla stella del panorama internazionale: "Merton’s newest single, ‘Lash Out', delivers on that promise with an even harder, more strident edge", scrive Billboard US).
Un inno alla necessità di non conformarsi, di alzare la voce e farsi sentire, come del resto ci racconta la storia stessa di Alice, che con No Roots si è dimostrata capace di un percorso artistico fuori dai classici schemi della discografia. "Lash Out è simile a No Roots, chiunque ci si può identificare. Essere un’artista e un essere umano in questo mondo significa confrontarsi con persone che ti fanno sentire obbligata a comportarti in base alle loro regole. Io voglio e ho sempre voluto vivere secondo le mie regole. Ecco da cosa nasce Lash Out, da un profondo sentimento e da una sentita necessità”. (Alice Merton)
In Italia, No Roots - uscito per la label della stessa Alice, la Paper Plane Records - raggiunge in soli due mesi i primissimi posti della classifica radio - al primo assoluto per diverse settimane consecutive – al primo posto di iTunes per oltre due mesi, il primo posto su Shazam per circa tre mesi e i primissimi posti di Spotify Viral. Diventa disco d’oro in soli due mesi e Platino in meno di tre mesi. Nel frattempo, No Roots conquista USA, Russia, UK e l’Europa intera, supera il milione di copie e i 130 milioni di streams.
(comunicato Chandrika Anna Merzari)
 

File.41: Marcondiro - intervista

"Ammore Vero" è il singolo che ascolteremo con il leader Marco

Si intitola "Ammore Vero" il nuovo singolo de i Marcondiro scritta insieme ad Her (ErmaPia Castriota).
Il video  che accompagna la canzone vede come protagonista l’attore Stefano Fresi, conosciuto durante la rassegna "Bentornati Cantautori" che, dopo aver visto e ascoltato la performance dei Marcondiro, complimentandosi pubblicamente ha dato il la ad una collaborazione artistica basata sulla grande stima reciproca.
Il soggetto  del video di “Ammore Vero” è tratto dal libro di Vasco Rialzo,  autore dissacrante e provocatore, "Il Diavolo beve spritz". Un uomo, stanco della sua vita da "sfigato", seduto al bancone di un bar dice a se stesso che farebbe qualunque cosa per cambiare la sua vita.... anche un patto con il Diavolo.
L'intervista con Marco Borrelli dei Marcondiro andrà in onda:
Venerdì 15 giugno alle 16:35 e martedì 19 giugno alle 10:10.
 

File.41: Forlenzo - intervista

"Lammerica" è il singolo che ascolteremo dal suo album di esordio

"Lammerica" è il primo singolo di Forlenzo, estratto dall’omonimo album con uscita prevista a luglio.
“Lammerica”, brano tra i 60 finalisti dell’ultima edizione di Sanremo Giovani, è stato composto da Matteo Buzzanca, celebre compositore che ha scritto, tra gli altri, per Mengoni, Gazzè, Morandi, ecc.
Con lucidità e semplicità, in un susseguirsi di immagini, il brano racconta, montato in un arrangiamento accattivante e moderno dalle atmosfere del cabaret anni ’20,  l’immigrazione, quella di oggi che è specchio di quella di ieri. Il messaggio è di speranza e uguaglianza: “simm’ tutti paisà”.
La particolarità di Forlenzo è difatti quella di essere un artista a tutto tondo, che sa spaziare dalla canzone al cabaret, dalla musica alla recitazione, in spettacoli che non sono concerti ma veri e propri eventi in cui l’artista usa la canzone come valore aggiunto alle storie che anima sul palco.
Incontreremo Forlenzo in un'intervista che andrà in onda:
Giovedì 13 giugno alle 16:35 e lunedì 18 giugno alle 10:10.
 

File.41: Peligro - intervista

“La parte migliore” è il singolo da "Mietta sono io"

Peligro, all’anagrafe Andrea Mietta, è un rapper milanese classe ’92.
La parte migliore” (distribuito da Artist First), il singolo che, insieme ai brani “Intro (Cronache di noi)” e “La cosa sbagliata”, ha anticipato il nuovo album di inediti “Mietta sono io".
“La parte migliore”, scritta da Peligro con la musica di Marco Zangirolami, racconta non tanto il cambiamento che si affronta quando da un piccolo paese di provincia ci si sposta in una grande città come Milano, quanto il modo in cui l’artista ha vissuto questa metamorfosi che è stato costretto a compiere.
«Credo che per qualunque ragazzo di provincia l’incontro con la grande città sia un’esperienza particolare, che in qualche modo costringe a cambiare. – racconta Peligro – Milano per me ha significato una rinascita, nel bene e nel male: nel viverla ho conosciuto una realtà che può accoglierti a braccia aperte, ma che è anche spietata nel suo non fermarsi ad aspettare quando senti il bisogno di tirare il fiato».
L'intervista con Peligro  andrà in onda:
Mercoledì 13 giugno alle 16:35 e sabato 16 giugno alle 10:10.
 

File.41: Olivia - intervista

Il singolo della giovane cantautrice cresciuta al Cet di Mogol è "Non ho non so"

“Non ho non so (Fenix Entertainment/Believe Digital) è il singolo d’esordio della giovane cantautrice Olivia, talento maturato al Cet di Mogol e già vincitrice di diversi premi come quello indetto dalla Zanichelli Editore "Scrivi una canzone con Cheope e Giuseppe Anastasi", il premio "La Compagnia di Donida" al Premio Donida 2016 e la prima edizione del Premio “Totò Savio”.
Una voce soul introdotta da un pianoforte che elegantemente accompagna le note della melodia. Il ritornello si apre creando uno sfondo corale sull’energia della melodia che non fa fatica a farsi memorizzare.
 «"Non ho non so" è uno sfogo in una relazione finita, nella quale non si fa altro che contare i difetti e le mancanze. - commenta Olivia - "Ma se non ti piace più stare con me esci e lasciami in pace e fai pace con te" è la frase che sintetizza il bisogno fondamentale di trovare il coraggio di lasciare qualcosa che ci fa stare male e iniziare a stare bene prima di tutto con sé stessi invece che provare a cambiarla inutilmente.»
L'intervista con Olivia andrà in onda:
Martedì 12 giugno alle 16:35 e venerdì 15 giugno alle 10:10.
 

File.41: Inna Cantina - intervista

Il nuovo singolo della band romana è ""Non svegliarmi", tratto all’album “A piedi nudi“

Gli Inna Cantina, band romana portavoce del reggae-pop in Italia, presentano il loro terzo lavoro di studio “A piedi nudi“, dal quale ascolteremo "Non svegliarmi"
L’album prodotto da La Grande Onda, label indie di Tommaso “Piotta“ Zanello, è uscito l’11 maggio, distribuito da Artist First.
"Abbiamo scelto il titolo “A piedi nudi” perché noi siamo questo” raccontano Gianmarco “ Jimmy” Amatucci, Riccando “Ientu” Venturini e Viola Rossi.
“A piedi nudi abbiamo attraversato l’Italia e l’Europa, così come siamo, a contatto con la natura, con le città e con tutte le persone che abbiamo conosciuto in questi anni di tour. A piedi nudi siamo noi e la nostra generazione, il nostro voler rimanere attaccati alle radici ma anche un po’ con la testa tra le nuvole”.
Le sonorità reggae della band sono riconfermate, ma si aprono a mondi nuovi e ad un  sound elettronico. Il risultato è un disco divertente, con elevati livelli compositivi, complice il curriculum tecnico musicale di molti membri della band.
Insomma, dopo più di 150 date in italia e varie apparizioni in Europa (Rototom Sunsplash, Overjam, Paxos Reggae Festival, etc.), gli Inna Cantina sono pronti a regalare ai loro fedeli fan un nuovo singolo, un nuovo bellissimo video interamente girato a Castellamare, nota località campana cui sono molto legati, nonché location del film “Benvenuti al sud” di Luca Miniero, ed un tour estivo, da suonare e ballare rigorosamente… a piedi nudi.
Abbiamo incontrato telefonicamente "Jimmy" Antonucci per un'intervista che andrà in onda:
Lunedì 11 giugno alle 16:35 e giovedì 14 giugno alle 10:10.
 

Pagine

Abbonamento a Radio41.it RSS