Claudio Baglioni triplica a Padova

A grande richiesta, aggiunta una terza data alla Kione Arena

È un crescendo inarrestabile quello dello straordinario successo di “Al Centro”, il tour che, a partire da ottobre 2018, vedrà il ritorno al live di Claudio Baglioni. A grande richiesta, si aggiunge ora una terza data a Padova: domenica 18 novembre alla Kioene Arena.
Il tour vedrà Claudio Baglioni protagonista nelle principali arene indoor d’Italia. Grazie al palco al centro, il pubblico - disposto a 360 gradi, per una qualità di visione e ascolto senza precedenti - potrà ripercorrere insieme all’artista mezzo secolo di grande musica, attraverso una scaletta mozzafiato, con tutti i più grandi successi, per la prima volta, in ordine cronologico.
I biglietti per la nuova data di Padova saranno disponibili in esclusiva in prevendita per gli iscritti al Fan Club dalle ore 11.00 di venerdì 21 settembre. Dalle ore 11.00 di sabato 22 settembre, invece, saranno disponibili su TicketOne.it e dalle ore 11.00 di mercoledì 26 settembre nei punti vendita e nelle prevendite abituali.
“Al Centro” non celebra solo i 50 anni del rapporto tra Claudio Baglioni e la musica, ma anche l’inesauribile e intenso rapporto tra la musica di Baglioni e il linguaggio, il costume e la cultura del nostro Paese.
Tra le date della prima parte del tour ricordiamo il 16, 17 e 18 novembre (nuova data) alla Kioene Arena di Padova e il 20 e 21 novembre al Pala George di Montichiari (BS)
(comunicato Zed! a cura di A.Benesso)
 

Tutti i vincitori degli Emmy Awards

Cinque riconoscimenti a 'La fantastica signora Maisel''. 'Il Trono di spade' miglior serie drammatica

(AdnKronos) - 'La fantastica signora Maisel'' (The Marvelous Mrs. Maisel) trionfa agli Emmy portando a casa ben 5 premi. La serie tv statunitense del 2017, creata da Amy Sherman-Palladino per Amazon, ha vinto come Miglior serie comedy, Miglior attrice protagonista a Rachel Brosnahan, Miglior attrice non protagonista con Alex Borstein, Miglior sceneggiatura e Miglior regia per la sceneggiatrice.
'Game of Thrones' della HBO, come si legge su 'The Hollywood Reporter', ha portato a casa due premi, come Miglior serie drammatica e Migliore attore non protagonista per Peter Dinklage. Premiata anche 'The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story'  come Miglior miniserie, e per il Miglior attore protagonista con Darren Criss e per la Miglior regia.
Il Miglior attore protagonista è Bill Hader per 'Barry', serie della Hbo che tra i protagonisti anche Henry Winkler, il mitico Fonzie in 'Happy Days', che ha conquistato il suo primo premio come Miglior attore non protagonista. Tra gli attori protagonisti drama, premiata Claire Foy di 'The Crown' come Miglior attrice protagonista drammatica e Matthew Rhys di 'The Americans', serie giunta alla sua stagione conclusiva. Questa edizione segna anche un pareggio storico tra Netflix e Hbo con 23 statuette a testa.
 

Luca Carboni lancia "Io non voglio"

Dal 14 settembre in radio il nuovo singolo

Dal 14 settembre arriva in tutte le radio “Io non voglio”, il nuovo singolo di Luca Carboni estratto dall’album "Sputnik".
Dopo il grandissimo successo di “Una grande festa”, il primo singolo estratto, disco certificato ORO e per settimane ai vertici delle classifiche radiofoniche in radio avremo “Io non voglio” che nella scrittura vede la collaborazione di Luca Carboni con Calcutta e Dario Faini.
Con questo nuovo singolo Luca Carboni si conferma ancora una volta uno straordinario hit maker con testi ironici e nello stesso profondi e un suono che è impossibile togliersi dalla testa: l’artista conosce alla perfezione l’arte del pop.
 
"Sputnik" è un album potente, diretto ed essenziale, un disco che si presenta come un album 100% Carboni, fatto di nove canzoni perfette che raccontano al meglio il suo sguardo, un disco che racconta l’oggi e lascia poco spazio a nostalgie passatiste, ma piuttosto si concentra sul presente e guarda con occhi aperti e la giusta vena di poesia il futuro.
"Sputnik" da ottobre sarà anche un tour nei club, che parte il 12 ottobre dal Vox di Nonantola (MO).
 

Venezia 75: Leone d'oro a Cuarón

L'Italia senza premi in questa 75ma edizione

(Ansa) - Il cinema italiano esce senza premi da Venezia 75. Oltre 20 film nella selezione, di cui tre in gara per il Leone d'oro - Capri Revolution di Martone, Che fare quando il mondo è in fiamme?di Minervini, Suspiria di Guadagnino - e un palmares in bianco.
Il Leone d'oro per il miglior film va a: ROMA di Alfonso Cuarón (Messico).
'Roma' è prodotto da Netflix, il colosso dello streaming online diventato dal 2014 anche major produttiva di cinema oltre che di serie tv. Il film si vedrà su Netflix a dicembre e, secondo quanto si apprende, avrà lo stesso mese anche uscita in sale cinematografiche selezionate. Anche il film dei fratelli Coen, The Ballad of Buster Scruggs, che ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura, è prodotto da Netflix.
GLI ALTRI PREMI
Il Gran premio della Giuria va a THE FAVOURITE di Yorgos Lanthimos (Regno Unito, Irlanda, USA).
Il Leone d'argento per la migliore regia a: Jacques Audiard per il film THE SISTERS BROTHERS (Francia, Belgio, Romania, Spagna).
La COPPA VOLPI per la migliore attrice va a Olivia Colman nel film THE FAVOURITE di Yorgos Lanthimos (Regno Unito, Irlanda,
La COPPA VOLPI per il miglior attore va a Willem Dafoe nel film AT ETERNITY'S GATE di Julian Schnabel (USA, Francia)
Il PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA va a Joel & Ethan Coen per il film THE BALLAD OF BUSTER SCRUGGS di Joel & Ethan Coen
Due premi per il film australiano THE NIGHTINGALE di Jennifer Kent (Australia): il PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA e il PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore emergente: Baykali Ganambarr.
La Giuria presieduta da Susanne Bier e composta da Alessandro Baricco e Clémence Poésy, dopo aver visionato i 30 progetti in concorso, assegna: - il PREMIO MIGLIOR VR STORIA IMMERSIVA a SPHERES di Eliza McNitt (USA, Francia); - il PREMIO MIGLIOR ESPERIENZA VR per contenuto interattivo a BUDDY VR di Chuck Chae (Repubblica di Corea); - il PREMIO MIGLIORE STORIA VRper contenuto lineare a L'LE DES MORTS di Benjamin Nuel (Francia).
La Giuria presieduta da Salvatore Mereu e composta da 25 studenti - indicati dai docenti - dei corsi di cinema delle università italiane, dei DAMS e della veneziana Ca' Foscari, assegna: - il PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR DOCUMENTARIO SUL CINEMA a: THE GREAT BUSTER: A CELEBRATION di Peter Bogdanovich (USA) - il PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR FILM RESTAURATO a: LA NOTTE DI SAN LORENZO di Paolo e Vittorio Taviani (Italia, 1982).
 

I Thegiornalisti lanciano "New York"

Il nuovo album "Love" esce il 21 settembre

Thegiornalisti, gruppo capitanato da Tommaso Paradiso, anticipano l’uscita del prossimo album “LOVE” con il nuovo singolo “NEW YORK(Carosello Records) disponibile dal 7 settembre in streaming, download e in rotazione radiofonica.
Il singolo segue a “FELICITA’ PUTTANA”, brano protagonista dell’estate 2018, ultimo successo in ordine temporale della band che in soli due anni ha conquistato le classifiche di vendita e radiofoniche, diventando a pieno titolo la più importante rivelazione della musica italiana.
Così Tommaso Paradiso, leader della band, racconta il nuovo singolo:
Nella mia testa New York è una canzone che potrebbe piacere a tutti e per tutti intendo dai ragazzini di quattro anni a mia nonna. È un classico per me. Il testo l’ho scritto una mattina su un taxi mentre stavo andando in studio di registrazione per un altro lavoro. L’ho tirato via di getto. Avevo tutte queste immagini nitide davanti agli occhi che sono venute fuori da sole. Forse perché avevo dormito male o ero turbato per qualcosa o mi sono sentito molto solo quella mattina. Tutte e tre le cose probabilmente. Con Dario Faini, il produttore, abbiamo scritto la musica. Ed è uscita New York. Sicuramente sia a livello di testo sia a livello di musica ha lo special migliore che abbia mai scritto”.
Manca pochissimo all’uscito del nuovo, attesissimo album della band:“LOVE” sarà disponibile in streaming, nei digital store e nei negozi - nel formato CD e vinile -  dal 21 settembre. La band ha già annunciato la tracklist dell’album: 
“Overture”, “Zero stare sereno”, “New York”, “Una casa al mare”, “Controllo”, “Love”, “Milano Roma”, “L’ultimo giorno della terra”, “Questa nostra stupida canzone d’amore”, “Felicità puttana”, “Dr.House”.
Il nuovo album esce a due anni di distanza da “COMPLETAMENTE SOLD OUT” – l’ultimo disco della band pubblicato a ottobre 2016 che d’alloracontinua a rimanere stabile nella TOP 100 dei dischi più venduti in Italia e ad agosto 2018 è ancora nella top 10 della classifica album di iTunes. Il successo di “Completamente Sold Out”. Con il loro sound i Thegiornalistihanno segnato la scena musicale, abbattendo le barriere tra la scena indipendente e il mercato mainstream, inaugurando una nuova fase del pop italiano.
Dal 21 ottobre i Thegiornalisti saranno live nei palazzetti con il LOVE TOUR, che con quattro mesi di anticipo rispetto al suo inizio ha già registrato  numerosissimi sold out e ha venduto più di 100.000 biglietti, annunciando così ulteriori date per soddisfare l’altissima domanda del pubblico. Date come quella di Milano e Bari sono state raddoppiate mentre la data di Roma, i cui biglietti sono stati polverizzati in poche settimane, è stata triplicata. Anche le nuove date di Milano e Roma sono andate sold out in pochissimo tempo!
 

Musica contro le Mafie: parte la nona edizione

Dal 3 settembre riaprono le iscrizioni

Ritorna il “Premio Musica contro le mafie - 9^ edizione”, il concorso nazionale che premia e sostiene la musica socialmente impegnata.
Organizzata dall'Associazione Musica contro le mafie, della rete di LIBERA fondata da Don Luigi Ciotti, questa nuova edizione del Premio si presenta con uno slogan significativo, Change Your Step, per evidenziare una precisa direzione dell’impegno artistico ricercato e che si intende sostenere: quella volta a un reale cambio di passoche ogni individuo può intraprendere e che nasce dal basso, ma prima ancora “da dentro”, cioè dal cuore, dalla coscienza e dallo stupore. Un cambiamento profondo guidato dalla musica.
Dal 3 settembre 2018 è disponibile on line il nuovo bando al sito
Come nell’edizione scorsa, anche quest’anno è in palio per il vincitore assoluto il Premio Winner Tour, cioè 15.000 euro destinati all’organizzazione di un tour di concerti (progetto realizzato con i fondi dell’Art. 7 L93/92 Nuovo IMAIE). Questo è senza dubbio il premio di punta e il più ambito da tutti i concorrenti, perché è molto importante per un artista avere molteplici e diffuse occasioni in cui diffondere la propria musica dal vivo. Ed è per questa ragione che il “Premio Musica contro le mafie” contribuisce con orgoglio allo sviluppo dell’esperienza musicale live degli artisti vincitori, così com’è stato per Picciotto, l’artista premiato nel 2017 che nel corso dell’estate ha avuto l’opportunità di esibirsi su palchi importanti di tutta Italia, da Palermo a Padova, passando per Cosenza, Napoli, Bologna, Milano e altre grandi città!
L’altro premio che contribuisce concretamente allo sviluppo e alla crescita artistica è il Premio Speciale “Illumina il tuo percorso - Under 35”, rivolto agli artisti e autori sotto i 35 anni e che consiste in una borsa di studio o di produzione.
Tra le novità più entusiasmanti della 9^ edizione del “Premio Musica contro le mafie” c’è il Premio Speciale PRIMO MAGGIO ROMA, che consente di arrivare direttamente alle fasi finali live del contest 1MNEXT, unica porta di accesso per il palco del Primo Maggio Roma.
La Menzione Speciale del Club Tenco da quest’anno diventa un riconoscimento più efficace, perché implica l’invito per l’artista ad esibirsi presso la sede del Club a Sanremo.
Altre borse di produzione o studio e prestigiosi riconoscimenti per gli artisti in gara sono messi a disposizione dai vari partner, rendendo così sempre più interessante e davvero utile il “Premio Musica contro le mafie”, il quale mira anche a valorizzare il lavoro del musicista, intervenendo a sostegno delle attività di produzione e promozione musicale.
 

Venezia 75: continua la Mostra

MOSTRA DEL CINEMA

"Suspiria" di Luca Guadagnino il film più atteso

E' "Suspiria" ad aprire la quarta giornata di  Venezia 75, l'atteso film di Luca Guadagnino interpretato da un gruppo di donne da mozzare il fiato. Tilda Swinton, Dakota Johnson, Mia Goth, Chloë Grace Moretz e Jessica Harper quelle presenti.
Altri due film in gara oggi "Peterloo" di Mike Leigh e "Frères ennemis (Close enemies)" di David Oelhoffen.
Il primo (con Maxine Peake e Rory Kinnear) racconta del massacro operato dalla cavalleria inglese nei confronti della popolazione il 16 agosto del 1819, mentre il secondo (con Matthias Schoenaerts e Reda Kabet) che mette in scena due amici d'infanzia che hanno preso strade differenti, diventando uno un  poliziotto e l'altro un criminale.
Nella giornata di oggi ospite inaspettato per i fans Dolph Lundgren, venuto per incontrare i giurati del Leoncino d'Oro. Appuntamento organizzato da Sun Film Group, sponsor ufficiale della 33° Settimana Internazionale della Critica di Venezia.
Anche se tutti lo ricordiamo con la frase "Ti spiezzo in due", è stato molto gentile e disponibile verso i suoi fans e le televisioni che lo volevano intervistare.
Nella giornata del 2 settembre vi è da segnalare, nello spazio della fondazione ente dello spettacolo, il Soundtrack Stars Award alla bravissima attrice slovacca Barbara Bobulova.
(dai nostri inviati Devis & Loredana)
 

Venezia 75: è il "Gaga Day"

MOSTRA DEL CINEMA

La popstar italoamericana è protagonista della giornata

Terza giornata per Venezia 75 con i film "Doubles Vies" di Oliver Assayas e "The Ballad of Buster Scruggs" dei fratelli Coen.
Film un po' oscurati dalla proiezione fuori concorso del film "A Star is Born" con Bradley Cooper e Lady Gaga. Quest'ultima era tanto attesa che possiamo soprannominare la giornata "Gaga Day". Pertanto, una giornata con livelli di sicurezza molto alti, che hanno penalizzato anche i fans accorsi per incontrare altri attori previsti in arrivo. 
Da segnalare inoltre,  per i più attenti, la presenza all'imbarcadero di Cate Blanchett e Anne Hathaway.
(dai nostri inviati Devis & Loredana)
 

Venezia 75: seconda giornata

MOSTRA DEL CINEMA

Parata di star al Lido. Presenti Cumberbatch e Seagal

(Lido di Venezia) - Venezia 75 continua con i film "The Mountain" di Rick Alverson, "Roma" di Alfonso Cuaron (tra i favoriti della Mostra) e "The Favourite" di Yorgos Lanthimos, quest'ultimo rappresentato dalla bellissima Emma Stone e altri attori del cast come Nicholas Houlth
Inoltre, a promuovere questo film era presente l'attore Benedict Cumberbatch (conosciuto per i ruoli in "Sherlock" e "Doctor Strange").
Durante questa giornata c'e stato un saluto alla citta e ai numerosi fans, di Vanessa Redgrave, premiata nella prima giornata con il Leone d'Oro alla Carriera.
Oggi al firmamento del Lido si è aggiunto una star inattesa: Steven Seagal. Il famoso attore era presente per far da testimonial alla nuova piattaforma  di distribuzione online "365 FLIX". Con l'espressione da duro di strada che lo ha reso famoso, ha soddisfatto decine di fans che lo hanno circondato chiedendogli un selfie.
(dai nostri inviati Devis & Loredana)
 

Venezia 75 al via

MOSTRA DEL CINEMA

Inizia al Lido di Venezia l'edizione numero 75

(Venezia, 29 agosto) - Nella magica città di Venezia ha preso il via come ogni anno l'importante appuntamento per la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica.
Venezia 75 parte con Damien Chazelle ed il suo film "First Man", con protagonista Ryan Gosling, sperando che l'apertura sia di buon auspicio.
Nella stessa giornata parte anche la seconda sezione ufficiale Orizzonti con il film "Sulla mia pelle" di Alessio Cremonini che porta sullo schermo il martirio e la morte di Stefano Cucchi, il giovane fermato dalla polizia a Roma nel 2009 e morto per le percosse subite mentre si trovava in custodia cautelare.
Ad interpretarlo troviamo il bravissimo Alessandro Borghi, mentre il ruolo della sorella è di Jasmine Trinca.
Per concludere la prima giornata, si è svolto all'Hotel Excelsior il party di apertura dove troviamo presenti numerosi ospiti tra cui Fabio Testi, Barbara Palombelli, Max Tortora, Annabelle Belmodo, David Cronenberg.
(dai nostri inviati Devis & Loredana)
 

Pagine

Abbonamento a Radio41.it RSS