10 Years

File.41: Luca Anceschi - intervista

Neklaz, Maskino, Luca Anceschi

Assieme ai rapper Neklaz e Maskino è stato rivisitato "Gli aironi neri" dei Nomadi

L'ultima intervista di questa stagione è dedicata al rocker Luca Anceschi e, in particolare. alla canzone "Gli aironi neri" dei Nomadi, che è stata rivisitata in chiave trap assieme ai rapper Neklaz e Maskino.
Per la prima volta un brano dei Nomadi viene concesso per una rivisitazione trap e il risultato è la conferma che la buona musica non ha tempo. Qui un intelligente innesto di parole “nuove” si abbracciano al testo originale conservando il carattere di speranza per un futuro insieme sottolineandone l’importanza: “Vivi come sti versi”.
Neklaz e Maskino hanno conosciuto Luca Anceschi in occasione di una trasmissione televisiva. Grazie a Luca si è reso possibile l’incontro con Beppe Carletti e l’idea di questo progetto sul brano “Gli aironi neri”, motivo per il quale Neklaz e Maskino feat. Luca Anceschi dal 2018 stanno aprendo vari concerti dei Nomadi.
Dal 2008 Luca Anceschi è Ambasciatore dei Diritti Umani per l'”Associazione Diritti Umani e Tolleranza Onlus” e sostiene i progetti della Onlus volti alla divulgazione e all’applicazione dei diritti umani nel mondo. Ora più che mai, insieme a Neklaz e Maskino, si sta facendo portavoce fra i giovani del messaggio di tolleranza e rispetto per i diritti umani di tutti.
Abbiamo chiacchierato del singolo e di musica a tutto tondo con Luca Anceschi, in un'intervista che andrà in onda:
Martedì 30 luglio alle 16:35 e venerdì 2 agosto alle 10:10.
 
Tags: 
luca anceschi
neklaz
maskino
intervista