File.41: Matia Bazar - intervista

La band, ripartita con una nuova formazione, con Fabio Perversi ci presenta "Questo è il tempo"

Riparte nel 2018 la storia di uno dei più grandi gruppi della musica italiana: Fabio Perversi, membro dal ’98, diventa leader e “anima” dei Matia Bazar con il debutto di una giovane e straordinaria cantante: Luna Dragonieri, di 27 anni. Nel marzo del 2018, il primo “atto ufficiale” dei nuovi Matia Bazar: è il brano dal titolo "Verso il punto più alto", arrivato nella top 20 delle radio in Italia, e pubblicato per la label svizzera Farn Music (guidata dal tycoon Cosimo Vindice, imprenditore internazionale in vari settori e produttore di artisti in mezza Europa).
La nuova formazione (con Fabio Perversi alle tastiere, Luna Dragonieri alla voce, Piero Marras alla chitarra , Fiamma Cardani alla batteria e Paola Zadra al basso) porta i successi dei Matia Bazar in tour nell’Est Europa, tra l’Ucraina e la Russia, a Malta, Helsinki e Nova Gorica (Slovenia), calcando i palchi del Mumy Trool Music di Mosca, del Theatre Opera di Odessa e della Freedom Event Hall di Kiev. Dal 21 maggio la band è in tour in Italia, e il 15 giugno è uscito un nuovo brano intitolato “Questo è il tempo”, anticipazione di un nuovo progetto previsto per l’autunno.
“Questo è il tempo” è un invito a cambiare e ad osare, un incitazione a realizzare i propri sogni, a non fermarsi ai ricordi del passato ma sfidare il destino e dare un senso alla propria vita.
Il brano è stato scritto da Fabio Perversi insieme a Gino De Stefani e Luna Dragonieri (che firma il testo), e prodotto da Cosimo Vindice per l’etichetta Farn Music.
La canzone è accompagnata da un videoclip con la regia di Vincenzo e Fabio De Martino (già autori per Tiziano Ferro, Laura Pausini e Noemi).
Quest’inverno la band partirà per i live in Canada, Australia, Sudamerica ed Europa dell’Est.
Abbiamo chiacchierato con Fabio Perversi sul grande ritorno della storica band, ricordando anche il bellissimo percorso che, dal 1975, ha visto protagonisti i Matia Bazar.
L'intervista andrà in onda:
Giovedì 5 luglio alle 16:35 e lunedì 9 luglio alle 10:10. Stay tuned... anche con i Matia Bazar!
 

File.41: Ummo - intervista

Il singolo "Plastica" anticipa l’uscita del nuovo album 

Il rock degli Ummo si ripresenta con un brano forte e coinvolgente,  per aprire la strada ad un nuovo album  in arrivo, pieno di sorprese. Tanto rock e tanta maturità artistica e compositiva. 
Le nostre emozioni, i nostri corpi e le passioni  sono diventate di "Plastica". Riciclati in ogni momento per essere riutilizzati in maniera fredda e vuota. Calpestati e schiacciati come della plastica al macero.
Unica soluzione: dire basta a tutto, non credere più a nulla, resettare la nostra vita e iniziare davvero ad amare noi stessi. Ognuno è speciale a suo modo e se la persona al tuo fianco non lo comprende… fottitene e mandala via!
Gli Ummo sono pronti ad affrontare un tour europeo che toccherà Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria nei prossimi mesi di settembre e ottobre.
L'intervista con Cristiano Romanelli degli Ummo andrà in onda:
Mercoledì 4 luglio alle 16:35 e sabato 7 luglio alle 10:10.
 

File.41: Massimo De Ciechi - intervista

"Un posto dietro laterale" è il singolo che ascolteremo con il cantautore

Dopo l’ottimo riscontro di “Quale Libertà, Massimo De Ciechi propone alle  radio un nuovo singolo estratto dal suo album “Dietro laterale”. Il titolo è ”Un posto dietro laterale” , un brano pop con contaminazioni  west coast  che attraverso la metafora “dell’ultima fila” vuole mettere in evidenza quanto sia importante vivere intensamente anche le cose più semplici della vita, avendo cura di creare legami molto forti con le persone. Questo vivere ogni goccia della propria esistenza fino al limite del “fin che ce n’è” annulla il tempo e dà al ricordo la spinta per andare oltre e  per  superare le barriere, fino a ritrovare un luogo per ricominciare, per ricostruire il tutto esistenziale, anche se il destino ci ha concesso un vissuto troppo breve
La canzone, così come l’intero album, è dedicata ad un amico scomparso dopo una lunga lotta contro una grave malattia, combattuta tuttavia per anni con grande dignità e coraggio
Tecnicamente parlando il brano è l’ultima traccia dell’album "Dietro laterale" e attraverso l’uso di un arrangiamento di ampio respiro, sostenuto  da chitarre acustiche, armonica e pianoforte, vuole chiudere l’intero progetto musicale lasciando l’ascoltatore con la sensazione e la consapevolezza  che comunque vada, sia essa lunga o breve, questa vita ha il diritto di essere vissuta fino all’ultimo secondo.
L'intervista con Massimo De Ciechi andrà in onda:
Martedì 3 luglio alle 16:35 e venerdì 6 luglio alle 10:10.
 

File.41: Antonello Carozza - intervista

Il cantautore, una vera star in Russia, ci fa ascoltare il suo ultimo singolo

Antonello Carozza nasce a Campobasso da madre cantante lirica e padre DJ. Sin da piccolissimo indirizzato verso la musica, partecipa a soli 4 anni allo Zecchino d’Oro e tra i 6 e i 10 anni vince numerosi premi e concorsi internazionali di pianoforte 
Nel 2010 è il primo Italiano nella storia del concorso a partecipare alla finale russa per l’Eurovision in diretta su Russia1 e in tutto il mondo su RTR Planeta; arriva ottavo ma con il suo brano “Senza respiro” resta per ben 10 settimane nella chart dei brani più ascoltati nella confederazione russa e viene selezionato da OGAE Russia nella speciale votazione dell’Ogae Second Chance organizzata da OGAE, i fanclub Nazionali dell’Eurovision.
Diventa il primo Italiano ad entrare a “The Voice Russia" sesta edizione”, il programma televisivo più seguito dai russi. Grazie ai 30 milioni di telespettatori che seguono "The Voice Russia", si consacra definitivamente come rivelazione straniera.
Antonello ha anche avuto esperienze italiane ad "Amici" nel 2005, a "Sanremo Giovani" nel 2006 e, più di recente, a "The Voice Of Italy".
Esperto di figure di merda” è il nuovo singolo, un brano finalmente “libero da costrizioni e stilemi dettati dal mercato, spontaneo e cantato ‘con la pancia’, senza censure e barriere”.
Il brano, scritto e prodotto dallo stesso Antonello presso il Queens Studio di Isernia, è accompagnato dal videoclip, scritto e diretto dallo stesso cantautore, girato in Molise, in collaborazione con il Filmaker Carmine Scarinci. Il videoclip racconta, con taglio volutamente cinematografico, alcuni episodi di coppia nei quali “lui” ha sempre l’occasione buona per rovinare i momenti più belli facendo delle grandi “figure di merda” appunto. Un vero e proprio short-movie che ripercorre alcuni dei momenti chiave della loro storia d’amore fino al giorno del matrimonio ma con un finale decisamente a sorpresa.
L'intervista con Antonello Carozza andrà in onda:
Lunedì 2 luglio alle 16:35 e giovedì 5 luglio alle 10:10.
 

A Monaco il 58° Festival de la Télévision

I premi delle migliori serie tv

Anche quest'anno, come di consueto. si è svolto il 58° Festival de la Télévision a Monaco.
In un clima perfetto ed una cornice stupenda, sono state cinque giornate frenetiche per decretare la miglior serie tv commedia, la miglior serie tv drammatica e per entrambe i migliori attori e attrici.
L'omaggio alla carriera, che l'anno scorso era andato a Helen Mirren, quest'anno è stato assegnato alla bravissima Mariska Hargitay. Quest'ultima si è dimostrata molto avara di foto e autografi per i suoi fan, accorsi numerosi, ai quali si è sempre negata, concedendo solo scatti da lontano.
Giudicati da una giuria di tutto rispetto tra cui spiccano: Jason Isaacs conosciuto da tutti  come Lucius Malfoy, Ana de la Reguera  e Saïd Taghmaoui, che ha preso parte a numerosissimi film come "G.I.Joe",  "Hidalgo"  e "Spartan".
Vincitore in assoluto è stato Pedro Alonso con "La casa di carta", serie tv spagnola sbarcata anche in Italia su Netflix.
 
ftmonaco
(dal nostro inviato Devis Botta)
 

Zucchero, il 3 e 4 luglio live a Venezia

In Piazza San Marco, due concerti destinati a restare nella storia della musica italiana

Dopo 7 anni di assenza la grande musica pop-rock torna a incantare Piazza San Marco a Venezia: martedì 3 e mercoledì 4 luglio ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI sarà in concerto in una delle piazze più belle del mondo con “The Best Live, per due live che resteranno nella storia della musica leggera italiana. Ad arricchire le serate la presenza di CHERYL PORTER & HALLELUIAH GOSPEL SINGERS e TOMOYASU HOTEI, che hanno già collaborato in passato con Zucchero, e che, anche per quest’occasione unica e irripetibile, saliranno insieme a lui sul palco in qualità di ospiti.
«Venezia, città fatta apposta per l’armonia, per la grazia e per l’arte» così Zucchero descrive una città che ha sempre avuto nel cuore e che lo vede spesso perdersi tra le calli. L’artista ha aderito anche alla campagna #EnjoyRespectVenezia, promossa dal Comune di Venezia per la promozione dei comportamenti virtuosi per tutti gli ospiti e i visitatori.
Con Zucchero sul palco una super band internazionale composta da 12 elementiPOLO JONES (Musical director, bass & backing vocals), KAT DYSON (guitars, dobro, mandolin, bvs & backing vocals), BRIAN AUGER (hammond organ C3),  DOUG PETTIBONE(Pedal Steel Guitar, dobro, lap steel, banjo, guitar & backing vocals), QUEEN CORA COLEMAN (drums & backing vocals), NICOLA PERUCH (keyboards), ADRIANO MOLINARI (drums), MARIO SCHILIRÒ (guitars), ANDREA WHITT (violin, mandolin, pedal steel guitar),  JAMES THOMPSON (sax tenor, sax baritone, flute, harmonica & backing vocals), LAZARO AMAURI OVIEDO DILOUT (trumpet, flugelhorn, french horn) e CARLOS MINOSO (trombone, tuba).
Queste le altre date del Summer Events & Festivals 2018 tour che Zucchero porterà in giro per l’Europa questa estate:
30 giugno - Montreux Jazz Festival - Montreux (Svizzera); 1 luglio - VAZ St. Pölten - St. Pölten (Austria); 3 e 4 luglio - Piazza San Marco - Venezia; 6 luglio - Sigulda Medieval Castle - Sigulda (Lettonia); 8 luglio - British Summer Time Festival (Hyde Park) - Londra (Regno Unito);
10 luglio - The Queen’s Hall - Edimburgo (Regno Unito); 11 luglio - The Glasgow Royal Concert Hall - Glasgow (Regno Unito); 13 luglio - Cornbury Music Festival - The Great Tew Park, Oxfordshire (Regno Unito); 15 luglio - Rivierenweg Weert - Bospop Weert (Paesi Bassi); 17 luglio - Festival Opatija - Zert bb, 51410 Abbazia (Croazia); 21 luglio - Festival Guitare En Scene - Saint Julien En Genevois (Francia); 23 luglio - Ancient Theatre - Plovdiv (Bulgaria); 25 luglio - Ancient Theatre - Ohrid (Macedonia); 27 luglio - Schloss Kapfenburg Festival - Lauchheim (Germania); 28 luglio - Flumserberg Open Air - Flumserberg (Svizzera); 29 luglio – Schlosswiese - Moosburg (Germania).
I biglietti per le due date “The Best Live” in Piazza San Marco, organizzate da F&P Group, sono disponibili su Ticketone e nei punti vendita abituali. Per informazioni: www.fepgroup.it.  Radio Italia è radio partner dei due concerti di Zucchero a Venezia.
È disponibile in tutti i negozi e negli store digitali “WANTED - The Best Collection, un’opera monumentale per celebrare una straordinaria carriera con il meglio di oltre 30 anni di musica, le immagini live dei concerti all’Arena di Verona, un docufilm con immagini di backstage, interviste e contenuti speciali e TRE BRANI INEDITI.
Tra i maggiori interpreti del rock blues in Italia, Zucchero (all’anagrafe Adelmo Fornaciari) nella sua carriera ha venduto oltre 60 milioni di dischi, di cui 8 milioni con l’album “Oro, incenso & birra”Oltre a essere il primo artista occidentale a essersi esibito al Cremlino dopo la caduta del muro di Berlino, Zucchero è anche l’unico artista italiano ad aver partecipato al Festival di Woodstock nel 1994, al Freddie Mercury Tribute nel 1992 e a tutti gli eventi del 46664 per Nelson Mandela. È, inoltre, uno dei pochi artisti italiani nominato ai Grammy, con Billy Preston ed Eric Clapton come best "R&B Traditional Vocal Collaboration”. Il suo concerto nel dicembre 2012 all'Istituto Superiore di Arte di L'Avana è stato ritenuto il più grande live mai tenuto da un cantante straniero a Cuba sotto embargo. La sua musica si è estesa oltre i confini nazionali grazie anche alle numerose collaborazioni con artisti internazionali del calibro di Bryan Adams, The Blues Brothers, Bono, Jeff Beck, Ray Charles, Eric Clapton, Joe Cocker, Elvis Costello, Miles Davis, Peter Gabriel, John Lee Hooker, B.B. King, Mark Knopfler, Brian May, Luciano Pavarotti, Iggy Pop, Alejandro Sanz, Sting e molti altri.
(comunicato Parole & Dintorni a cura di T. Lo Faro)
 

File.41: Artù - intervista

"Ti voglio", tratto da "Vola Ale!" è un brano incompiuto di Rino Gaetano

"Ti voglio" è il singolo che ascolteremo con il cantautore romano Artù, artista noto anche per la sua partecipazione al Concerto del Primo Maggio. Il brano è una sorta di piccolo miracolo: si tratta di un pezzo incompiuto del grande Rino Gaetano, rinvenuto dalla sorella Anna.
Artù si è messo al servizio completando ha completato il testo e interpretandolo attraverso il filtro della sua visione creativa. Nella traccia, suonata dalla Rino Gaetano Band, troviamo anche la voce dell'indimenticato cantautore calabrese, come un gioiello prezioso, a rendere unico un brano intenso che racconta un amore senza tempo.
Il singolo è accompagnato da un videoclip onirico firmato dal regista Maurizio Nichetti, che con la sua casa di produzione ha dato corpo all’ironia poetica presente in “Ti Voglio”.
Il singolo ha anticipato l’uscita di “Vola Ale!”, il nuovo disco di Artù. Un album dal sound genuinamente anni Ottanta, in omaggio al background artistico e culturale in cui l'autore si è formato.
L'intervista con Artù andrà in onda:
Mercoledì 27 giugno alle 16:35 e sabato 30 giugno alle 10:10.
 

File.41: RadioLondra- intervista

"Camilla" è il singolo tratto dall'album "Slurp!"

RadioLondra è un progetto che prende vita nel 2009, guidato da Francesco Picciano insieme a Carlo Rinaldini e Filippo Zoffoli. RadioLondra è la nostra radio da cui esce una musica che racconta la nostra versione dei fatti.
Indie-pop ed elettronica dai sapori vintage anni ’80 ospitano un pezzo agrodolce che racconta dell’attimo in cui si prende consapevolezza della fine di una storia d’amore e della conseguente inevitabile scelta di dover voltare pagina: questo è "Camilla", il singolo che ha anticipato "Slurp!", il nuovo album della band. «Camilla è bravissima ad abbinare i calzini spaiati, a farti perdere in mille ragionamenti, è lei che mette insieme i pezzi e raccoglie i cocci, ma tu lo sai che questo non è amore, lo è stato ma non lo è più. E non saranno i ricordi d’estate o le notti passate a tenervi insieme, quando non si è fatti per stare insieme bisogna girare pagina, ripartire».
L'intervistradio con Francesco Picciano dei RadioLondra andrà in onda:
Martedì 26 giugno alle 16:35 e venerdì 29 giugno alle 10:10. Stay tuned!
 

File.41: Davide Merlini - intervista

"Fuori insieme a te" è il singolo dell'estate del giovane artista

Dopo le importanti esperienze che l’hanno visto concorrente di X Factor 6, protagonista in veste di Romeo dello spettacolo teatrale “Romeo & Giulietta - Ama e Cambia il Mondo” e finalista del programma tv “Tale e Quale show”, Davide Merlini lancia ora in radio un brano pop che profuma d’estate.
Il nuovo singolo è “Fuori insieme a te”, prodotto da Maurizio Raimo per la Raimoon Edizioni Musicali Srl. Il pezzo vede il giovane artista cimentarsi per la prima volta come autore, infatti il brano è stato scritto dallo stesso Davide insieme a Marco Canigiula, Francesco Sponta e Marco Di Martino.
È una canzone d’amore che racconta in soggettiva la voglia di stare insieme da parte di due ragazzi innamorati.
«Io rappresento il personaggio principale e parlo di Lei e della voglia di vederla a tutti i costi! Di tutto il tempo che passo a pensarla, la vedo e la sento ovunque e tutto mi ricorda Lei. Per lei voglio cambiare e sono disposto a tutto. Cerco di farla stare bene perché ogni volta che sto con Lei è un’emozione sempre più grande e non ho parole per definire tutto questo» - racconta Davide.
L'intervista con Davide Merlini andrà in onda:
Lunedì 25 giugno alle 16:35 e giovedì 28 giugno alle 10:10. Stay tuned!
 

I social sono nemici del cervello

Diventano "protesi del pensiero", sostiene l'esperto Maffei

(Ansa) - Non fa bene al cervello essere continuamente bombardato da messaggi, come quelli che arrivano senza sosta dai social media: rischiano di diventare una sorta di "protesi del pensiero" e di azzerare lo spirito critico. Lo ha detto oggi a Roma uno dei massimi esperti di Neuroscienze a livello internazionale, Lamberto Maffei, della Scuola Normale di Pisa, che oggi è intervenuto nell'Adunanza generale solenne dell'Accademia dei Lincei.
"Non si può sottovalutare il rischio che lo sviluppo dei social media moderni, quali Facebook, Twitter e la televisione, diffondendo messaggi uguali a grandi moltitudini di persone, tenda a fare aumentare il cervello collettivo, oltre il grado richiesto per la socialità all'interno della specie".
In questo modo, ha detto Maffei all'Ansa a margine della conferenza, "il cervello è letteralmente invaso da un'enorme quantità di messaggi, fino a trovarsi in una situazione di disagio" e finché gli stessi messaggi, ripetuti continuamente, diventano "protesi del pensiero".
(fonte: Ansa)
 

Pagine

Abbonamento a Radio41.it RSS