File.41: Roberta Finocchiaro - intervista

Da "Something True", ascolteremo assieme a lei "Be Myself"

Torna con noi la cantautrice catanese Roberta Finocchiaro per presentarci "Be Myself", secondo singolo tratto da “Something True”, il nuovo album di inediti, interamente registrato a Memphis (Tennessee).
«Be Myself è stata la prima canzone scritta per questo album – racconta Roberta –nata con la chitarra acustica e al pianoforte con mio padre. Il messaggio del pezzo è di pensare più spesso a quello che abbiamo di buono nella nostra vita e non dare nulla per scontato, in particolare nei rapporti. Be Myself è una dichiarazione di sincerità. Non puoi amare nessuno, non puoi amare qualcosa, non puoi amare niente se prima non ami te stesso».
“Something True” è stato registrato negli studi della storica famiglia di Sam Phillips a Memphis  ed è prodotto da David LaBruyere e Stephen Chopek, rispettivamente bassista e batterista che hanno accompagnato in tour e negli studi di registrazione John Mayer, e da Simona Virlinzi della Tillie Records.
Il sound che troviamo nell’album è diviso tra il folk pop di Nashville e il Funk Soul di Memphis, entrambi suoni che arrivano da ispirazioni anni 70.
Ascolteremo "Be Myself" con Roberta Finocchiaro durante l'intervista che andrà in onda:
Lunedì 6 maggio alle 16:35 e giovedì 9 maggio alle 10:10.
 

"Arte per la libertà": al via con una crociera musicale

Premio Amnesty, scadenza bando per band e cantautori

Sarà una crociera sul Delta del Po a inaugurare ufficialmente la nuova stagione di Arte per la Libertà 2019, il festival della creatività per i diritti umani, in programma da maggio a ottobre nelle province di Rovigo, Padova e Ferrara.
Si partirà da Porto Tolle domenica 12 maggio alle ore 19 per una serata speciale, all’insegna della musica, dell’arte e della lettura, nella cornice naturale del Delta e dei suoi scorci affascinanti. Durante la crociera sarà presentato l’intero programma di Arte per la Libertà, che da due anni unisce le anime artistiche di Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty Deltarte in un cartellone ricco di iniziative volte alla sensibilizzazione ai diritti umani attraverso l’espressività artistica, potente linguaggio universale e trasversale. Le molteplici sfumature dell’arte contemporanea saranno racchiuse in un calendario di eventi che vanno dalla musica all’arte, dal teatro al cinema, dalla fotografia alla danza.
Nel frattempo sul sito www.vociperlaliberta.it sono ancora aperte fino al 6 maggio le iscrizioni al Premio Amnesty Italia, sezione Emergenti, che porteranno otto musicisti ad esibirsi dal vivo alla 22a edizione di Vociper la Libertà - Una canzone per Amnesty, prevista a Rosolina Mare dal 18 al 21 luglio.
Il 12 maggio, a presentare il programma della nuova edizione di Arte per la Libertà, saranno i due direttori artistici Melania Ruggini Michele Lionello assieme al presidente Giovanni Stefani. Dopo un aperitivo di benvenuto, la traversata lungo i rami del fiume Po prenderà forma con tre eventi che coniugano il binomio arte-musica allo sfondo naturalistico. L’accompagnamento musicale è affidato a Danilo Ruggero, vincitore all’ultima edizione di Voci per la Libertà del Premio della Critica. 
L’artista Alberto Cristini, presente con una sua illustrazione anche nel nostro libro “In arte DUDU”, realizzerà un’opera fatta di cornici d’acqua attraversando il Po a nuoto.
La rivista Rem - Ricerca Esperienza Memoria offrirà alcune anticipazioni sul numero di giugno. In particolare sarà presentato l’ultimo libro di Diego Crivellari "Scrittori e mito del delta de Po”, un dizionario letterario e sentimentale di Apogeo Editore - Paolo Spinello Diffusione Editoriale.
Il ritrovo è fissato all'attracco di Ca’ Tiepolo (Porto Tolle - Rovigo) alle ore 19.00 per l’imbarco, mentre il rientro è previsto per le ore 22.00. Il costo dell’uscita è di 20.00 euro a persona e comprende: navigazione, concerto, presentazioni, guida naturalistica e un aperitivo di benvenuto offerto. A bordo sarà presente il servizio di piccola ristorazione e bar a pagamento. Prenotazione obbligatoria telefonando 347.2542379 o scrivendo mail vociperlaliberta@gmail.com
Due anteprime del festival saranno dedicate alla street art e alla musica. 
Ad anticipare la crociera di presentazione ci sarà venerdì 10 maggio a Comacchio (Ferrara) “Caccia alla street art” con l’artista Zentequerente e il coinvolgimento delle scuole elementari e medie di Porto Garibaldi proprio in occasione del centenario della sua denominazione da Magnavacca a Porto Garibaldi.
Sabato 11 maggio invece al Bar Cavour di Adria (Rovigo) è in programma una festa con dj set e concerto di Danilo Ruggero, cantautore di Pantelleria trapiantato a Roma, che con la sua musica porterà un po’ della sua terra anche durante il nostro viaggio.
Tutte le informazioni su: 
(Ufficio stampa: Monferr’Autore)
 

Primo maggio a Roma: 8 ore intense ore di musica!

Da Piazza San Giovanni in Laterano. Conducono Ambra Angiolini e Lodo Guenzi

Tutto pronto per l’atteso CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO di ROMA, promosso da CGIL, CISL e UIL, prodotto e organizzato da iCompany, che domani animerà Piazza San Giovanni in Laterano per 8 intense ore di musica live.
Con la regia di Cristiano D’Alisera, su testi di Massimo Martelli, Giorgio Cappozzo e Alessandro Matarante, condurranno AMBRA ANGIOLINI e LODO GUENZI. A sorpresa salirà sul palco anche Mara Veniercome ospite speciale.
Oggi, durante la conferenza stampa che precede l’evento, è stata svelata la scaletta delle esibizioni che cominceranno alle ore 13.30 con l’opening act e che saranno in diretta su RAI 3 e su Rai Radio2 dalle ore 15.00 a mezzanotte. Sarà presente anche Ilaria Cucchi, sul palco per raccontare l’aspetto più umano della vicenda che ha colpito la sua famiglia.
Questa gli artisti sul palco del Primo Maggio di Roma (in ordine alfabetico): Achille Lauro, Anastasio, Bianco ft Colapesce, Canova, Carl Brave, Coma_Cose, Daniele Silvestri, Dutch Nazari, Eman, Eugenio In Via Di Gioia, Ex-Otago, Fast Animals And Slow Kids, Fulminacci, Gazzelle, Ghali, Ghemon, Izi, La Municipàl, La Rappresentante Di Lista, La Rua, Lemandorle, Manuel Agnelli ft Rodrigo D’Erasmo, Motta, Negrita, Noel Gallagher’s High Flying Birds, Omar Pedrini, Orchestraccia, Pinguini Tattici Nucleari, Rancore, Subsonica e The Zen Circus.
La direzione artistica del CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO di ROMA è curata da MASSIMO BONELLI che è anche l’organizzatore generale dell’evento.
In line up ci saranno anche i 3 vincitori del contest del Concertone: I TRISTI, GIULIO WILSON, MARGHERITA ZANIN.
Il vincitore assoluto di 1M NEXT 2019 verrà proclamato durante l’evento.
Il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO 2019 avrà anche un “opening act live” che partirà alle ore 13:30, e sarà dedicato alla sola piazza.
Sul palco anche YLENIA LUCISANO (artista selezionata da DOC LIVE), FERDINANDO (vincitore del Barezzi Contest dedicato alla rielaborazione delle opere di Giuseppe Verdi), WALTER CELI (vincitore di Arezzo Wave 2018), PUNTO.EXE (dal contest musicale per la Sicurezza Stradale).
(comunicato Parole & Dintorni a cura di V.Aiuto)
 

File.41: Luca Mancino - intervista

Da "Pronti a vivere", presentiamo "Senza fiato"

Luca Mancino, chitarrista, cantautore e musicista, nasce a Campobasso nel 1980.  Con lui ascolteremo "Senza fiato", quarto singolo estratto da "Pronti a vivere", il suo secondo album.
“Ma gli altri sanno davvero tutto l’impegno che ci metti nel tuo lavoro, per la tua famiglia, per la tua vita ?”. Il singolo racconta con forza del lavoro, dell’impegno che dedichiamo per raggiungere i nostri sogni, i nostri obiettivi, quello che ci fa sentire vivi.
La verità è che nessuno si chiede o comunque sa quello che davvero fai per andare avanti ogni giorno “e questo non è un dettaglio”. Per tutti “certi giorni passano e altri meno e certi giorni invece arrivano per cambiare il nostro destino”.
Affrontare la vita non è sempre facile, spesso si resta “senza fiato”, ma quello che conta è che “sei tu a lasciarci il cuore” in tutto ciò che fai e a sapere che tuttavia ciò non basta mai. Tutto quello che ci da la forza è ciò che per noi è davvero importante e che ci sprona a realizzare i nostri sogni “con tutto il sudore”
L'intervista con Luca Mancino andrà in onda:
Martedì 30 aprile alle 16:35 e venerdì 3 maggio alle 10:10.
 

File.41: Crabby’s - intervista

Ascolteremo il brano "L'uomo di ieri" con la cantante Manuela

I Crabby's Nascono nel 2014 dalla collaborazione di Giuseppe D'Alonzo (Voce e chitarre), Daniele Gomena (Tastiere) e Domenico Di Michele (Batteria) che iniziano a lavorare su primi brani inediti in lingua inglese.
Negli anni si sono aggiunti Pierluigi Di Cesare al Basso e Manuela Limina alle voci. I primi EP sono usciti in lingua inglese: Rock Classico che affonda le radici nel Blues. Man mano la Band matura verso uno stile Rock/PoP cantautorale che strizza sempre l'occhio al sound anglosassone/americano che è poi la grande passione dei Crabby’s.
In fase di realizzazione un EP tutto in lingua Italiana.
L'uomo di ieri è un colloquio tra un soggetto e la sua anima. In un periodo storico in cui l’ansia e l’insoddisfazione raggiungono chiunque scalzando riflessione, meditazione e spesso anche la felicità, l'autore ha voluto rallentare il tempo per ristabilire la giusta via di comunicazione tra il soggetto e la sua spiritualità. Il testo potrebbe essere interpretato come una storia d’amore tra due persone, in realtà evoca un ritrovato amore per se stessi.
Lo abbiamo ascoltato con Manuela Limina dei Crabby’s e l'intervista andrà in onda:
Lunedì 29 aprile alle 16:35 e giovedì 2 maggio alle 10:10.
 

Chiara torna con "Pioggia viola"

Il nuovo singolo vede la partecipazione di J-Ax

'“Pioggia viola” è nata in un modo inusuale. Quel giorno di settembre sono entrata in studio e mi sono detta ‘ora scrivo una canzone che non pubblicherò mai’. 
Liberamente ispirata alla mia vita, reinterpretata in un modo sinceramente leggero e senza particolari sovrastrutture, ‘Pioggia viola’ è il mio primo passo per fare le cose grandi in piccolo” . Così Chiara Galiazzo annuncia sui social il suo nuovo e sorprendente singolo che sarà in radio e sulle piattaforme digitali dal 26 aprile (Sony Music) e disponibile dal 17 aprile in preorder e presave.
Scritto da Chiara con Danti, Piero Romitelli e Francesco “Katoo” Catitti che lo ha anche prodotto, “Pioggia viola” è impreziosita dalla presenza di J-Ax che, conquistato dal pezzo, ha partecipato con alcuni dei suoi inconfondibili versi.
“J-Ax lo conosco e lo stimo molto sia come persona sia come artista – afferma Chiara - Quando gli ho fatto sentire la canzone, non ho potuto fare a meno di chiedergli di prendervi parte. Il suo contributo l’ha resa ancora più bella e sono fiera e onorata di aver avuto l’occasione di collaborare con lui in un mio pezzo”.
Con ironia, leggerezza, un sound contemporaneo e un modo di cantare mai sperimentato prima, Chiara attinge al suo immaginario fiabesco e a volte bizzarro per raccontarsi con libertà e una sincerità che conquista, in cui è facile identificarsi.
“Pioggia viola” è il primo passo di un nuovo cammino partito all’inizio del 2018 con  Show Reel Factory, una collaborazione a 360° che coinvolge tutta la comunicazione di Chiara. Il suo progetto creativo racconta “come fare le cose grandi in piccolo”, cose preziose come un bonsai, con un approccio che contamina di surrealismo la sua quotidianità e crea un immaginario che identifica immediatamente sia la sua personalità eccentrica e leggera sia la sua anima artistica.
Come dice Chiara: “la visione millimetrica della mia creatività non è ridimensionare il mio immaginario, piuttosto dargli il giusto spazio per crescere”
Il secondo passo arriverà a maggio con “Il tour più piccolo del mondo”, un’anteprima del progetto live della cantante in quattro dei teatri più intimi e prestigiosi d’Italia. Con un set raccolto e accogliente, Chiara racconta come fare le cose grandi in piccolo attraverso la sua musica. Solo la sua voce e un pianoforte per descrivere in un piccolo posto un grande mondo. Il tour, ideato e prodotto da Show Reel Factory, parte il 17 maggio dal Teatro Concordia di Monte Castello di Vibio (PG) per poi andare il 18 maggio al Teatro Torlonia di Roma, il 19 maggio al Teatro Gualtieri di Gualtieri (RE) e chiude il 24 maggio a Teatro Gerolamo di Milano. I biglietti saranno in prevendita su TicketOne a partire da venerdì 19 aprile alle ore 14.00.
Il percorso culminerà con l’uscita del nuovo album a cui l’artista ha lavorato per oltre un anno collaborando con molti autori, tra cui Danti, Federica Abbate, Cheope, Mahmood.
(comunicato Sony Music a cura di B.Capitanio)
 

Madonna, ecco "Medellín"

Il nuovo singolo con Maluma che, all'ascolto, la fa da padrone. A giugno arriva "Madame X"

«Madame X è un’agente segreto che gira per il mondo, che cambia identità, che combatte per la libertà, che porta luce nell’oscurità. Lei è una ballerina, una professoressa, un capo di stato, una casalinga, una cavallerizza. Una prigioniera. Una studentessa. Una madre. Una bambina. Una maestra. Una suora. Una cantante. Una santa. Una prostituta. La spia nella casa dell’amore. Io sono Madame X».
E' con queste parole che Madonna, la Queen of Pop, si appresta a lanciare (il 14 giugno) il quattordicesimo album da studio della sua lunga carriera. A fare da lead single è "Medellín", rilasciato in tutto il mondo oggi. Singolo che vede il featuring di Maluma, il cantautore colombiano che proprio a Medellín è nato nel 1994, poche settimane dopo la fine di Pablo Escobar.
Madonna cambia rotta, ma dobbiamo constatare che, ancora una volta, non inventa nulla e non impone uno stile, come un tempo invece faceva. Piuttosto insegue, come fa da molti, troppi anni.
Possiamo dire che, dopo diversi ascolti, questo brano non ci ha convinti. Orecchiabile, d'accordo. Si tratta di un reggaeton e quindi il pensiero va subito all'estate, alle feste, alle bevute tra amici. Ma, diamine, stiamo parlando di Madonna, un'artista che ha segnato almeno tre decenni di musica! Ci si aspettava decisamente di più che questa canzone tutto sommato scialba, dove sembra che il featuring lo faccia lei: la voce principale è fondamentalmente quella di Maluma.
Speriamo che sia solo una scelta non convincente di un primo singolo e che "Madame X" sia una bomba di album. Perché questa è probabilmente l'ultima occasione per Madonna di tornare sul trono che sempre meno le appartiene, dopo una serie di dischi decisamente poco riusciti. Dopo il grande successo di "Confessions on a dancefloor", infatti, il tocco magico della popstar sembra essere svanito. Poca roba "Hard Candy", un flop il vacuo "MDNA" e altrettanto il pur pregevole "Rebel Heart", quest'ultimo vittima dei leak che lo hanno condannato ad un rapido declino.
D'accordo, non si può continuamente rimpiangere la Madonna dell'ormai trentennale "Like a Prayer", del perfetto "Ray of Light" o dell'inquieto e coraggioso "American Life" (disastroso negli USA, ma per molti il suo capolavoro), ma ribadiamo che da lei ci si aspetta molto di più del singolo uscito oggi.
 

Pagine

Abbonamento a Radio41.it RSS