10 Years

2017

Ed Sheeran: Divide (‘÷’) è l’album più venduto del 2017 in Italia

È da 17 anni che un artista internazionale non raggiunge il n.1 della classifica di vendita dell’anno

Ed Sheeran batte ogni record: è il suo "Divide" (‘÷’) l’album dell’anno in Italia.  
Non succedeva da 17 anni in Italia (l’ultima volta con l’album “1” dei Beatles nel 2000) che un artista internazionale arrivasse al n.1 della classifica di vendita annuale.
Questo successo per Ed Sheeran arriva a poche settimane da aver raggiunto un altro traguardo:  “Perfect” è stata la Xmas Song del 2017. Al n.1 della classifica singoli della settima di Natale (fonte Fimi /Gfk), è rimasta ai vertici della chart per la terza settimana consecutiva, oltre ad essere la prima canzone ad occupare il primo, il secondo e il terzo posto della classifica di iTunes con la versione standard, quella con Beyoncè e quella con Andrea Bocelli. “Perfect” è stata  inoltre la canzone più suonata dalle radio italiane ( Fonte EarOne).
Il 2017 è stato un anno importantissimo nella carriera musicale di Ed Sheeran. Esattamente un anno fa ha pubblicato contemporaneamente due singoli, "Shape of you" e "Castle on hill", e da allora ha dominato tutte le classifiche infrangendo numerosi record di vendita e di permanenza nelle chart.
L’ incredibile album di Ed Sheeran ‘÷’ ha fatto la storia delle classifiche internazionali per aver infranto tutti i record di vendite (10 milioni e mezzo di copie vendute). Con questo album, Ed Sheeran è l’artista più ascoltato del 2017 a livello globale. In Italia è ancora nella top 10 degli album più venditi da 43 settimane.
"Divide" ha superato i 3 miliardi di riproduzioni e "Shape of you" è il brano più ascoltato di tutti i tempi con oltre 1,4 miliardi di streaming. In tutto, la musica di Ed è stata ascoltata oltre 6.3 miliardi di volte.
In Italia l’album è certificato 3 volte Platino, mentre "Shape of you" è certificato Diamante (10 volte Platino). Ma sono molte di più le certificazioni raggiunte dai brani contenuti in "Divide": "Perfect" (4 volte Platino), "Galway Girl" (3 volte Platino), "Castle on the hill" (2 volte Platino), "What do I know" (oro), "How would you feel" (oro), "Dive" (oro), "Happier" (oro) e "Supermarker Flowers" (oro).
"Shape of you" è il brano più ricercato dell’anno su Shazam in Italia.
(comunicato Warner Music a cura di M.Capitale)
 

2017: Bitcoin e molto altro

L'anno del bitcoin, di Trump e Kim e del nostro Vasco

Il 2017 si sta chiudendo e lo ricorderemo per molte cose. E' stato l'anno del Bitcoin, una valuta che si è mossa sulle montagne russe, e di Uber, al quale sono stati dedicati molti articoli. E poi il grande ritorno del vinile, con vendite superiori al 1990, mentre il supporto cd continua la sua crisi. E ancora: il lancio degli occhiali connessi Spectacles di Snapchat (finora un flop), l'iPhone X, le continue falle nella sicurezza informatica (leggi Wannacry a NotPetya).
Infine, le performance del profilo Twitter di Donald Trump: ha dato del grasso a Kim Jong Un e ritwittato i video del movimento britannico di estrema destra (di cui uno era falso). Il presidente Usa è senza freni su Twitter dove ha oltre 40 milioni di follower.
Dal punto di vista musicale, è innegabile che in Italia sia stato l'anno di Vasco Rossi, entrato di diritto nel Guinness dei Primati grazie ai 225 mila che lo hanno acclamato al Modena Park lo scorso 1 luglio. Mai nessuno come lui nel mondo.
(fonte: Ansa)
 

2017: le radio italiane premiano gli Ofenbach

"Be Mine" è il singolo più suonato in assoluto

Il duo di dj deep house e dance pop francesce Ofenbach – composto da Dorian Lo e César de Rummel – conquistano la vetta della classifica Top 100 of The Year 2017 con “Be Mine” secondo i dati rilevati da Radiomonitor.
Pubblicato nel novembre 2016 da Warner Music, nel corso del 2017 il singolo è stato trasmesso da 289 emittenti radiofoniche 98.295 volte.
La classifica dei 100 singoli più ascoltati in radio nel 2017 vede in seconda posizione “Shape of you” di Ed Sheeran (Warner) mentre al terzo posto “Something Just Like This” dei Chainsmokers & Coldplay (Sony). 
Gli unici tre italiani presenti nella Top 10 sono: Giusy Ferreri al 4° posto con “Partiti adesso” (Sony), Francesco Gabbani al 5° con “Fra le granite e le granate” (BMG) e Vasco Rossi al 6° con “Come nelle favole” (Universal).
BMG Rights Management è la casa discografica indipendente con il market share più alto (2,88%), seguita da Carosello (1,88%) ed Energy Production (1,60%). 
Delle tre major, Universal si aggiudica il primato assoluto, registrando una percentuale di market share pari al 39,13%, seguita da Sony (29,09%) e Warner (22,41%). 
La classifica Radio Airplay Top 100 of The Year 2017 (per punteggio) è stata elaborata da Radiomonitor analizzando i dati rilevati dal 01.01.2017 al 13.12.2017, pondenderando il numero dei passaggi registrati da ciascun singolo con i dati di ascolto delle emittenti per quarto d'ora e per tipo di giorno.
Radiomonitor adotta la stessa metodologia in tutti i territori del mondo in cui operaal fine di garantire un dato preciso, affidabile e universalmente riconosciuto dall’industria musicale internazionale.
(comunicato Radiomonitor - Marketing & Communication a cura di  U.Labozzetta)
 

Premio Tenco 2017: Capossela, Camané e Ranieri i vincitori

COMUNICATO STAMPA

La prima serata vedrà protagonisti tutti i vincitori delle Targhe Tenco

Roma 8 agosto 2017 – VINICIO CAPOSSELA (artista), CAMANÉ e MASSIMO RANIERI (operatori culturali) sono i vincitori del PREMIO TENCO 2017, il riconoscimento assegnato dal 1974 alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d'autore mondiale. Le tipologie del premio sono due: per cantautori e per operatori culturali.
In linea con la scelta del Club Tenco di dedicare alle Terre di Mare tutte le iniziative del 2017, così come la riuscita MUSICHE DA NEW YORK, anche le scelte artistiche della RASSEGNA DELLA CANZONE D’AUTORE (PREMIO TENCO) 2017 trovano quest’anno, in questo fil rouge, la propria espressione. Si è pensato, quindi, ad artisti che abbiano un legame forte con il mare o che ne abbiano esaltato i suoi tanti aspetti (di seguito le motivazioni dell'assegnazione dei Premi).
 
ANTICIPAZIONI PROGRAMMA PREMIO TENCO 2017 - Si prosegue, intanto, nella stesura del programma della 41° edizione della Rassegna della Canzone d'Autore (Premio Tenco 2017) organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo,  SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, Casinò di Sanremo, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria:
- confermate location e date: il Teatro Ariston di Sanremo dal 19 al 21 ottobre.
- il 19 ottobre, prima giornata della Rassegna, è prevista una serata interamente dedicata ai vincitori delle TARGHE TENCO 2017. Si potranno vedere sullo stesso palco: CLAUDIO LOLLI, BRUNORI SAS, LASTANZADIGRETA, GINEVRA DI MARCO, CANIO LOGUERCIO e ALESSANDRO D’ALESSANDRO. Ancora da definire le date degli interventi di Camané, Vinicio Capossela e Massimo Ranieri.
- TORNANO I MOMENTI COLLATERALI E CONGRESSUALI - A latere della Rassegna, negli stessi giorni del 19, 20 e 21 ottobre - sempre organizzato dal Club Tenco - si terrà il convegno "Cantautori a scuola", centrato sui rapporti fra canzone d'autore e mondo didattico, in vista di un possibile progetto d'introduzione della canzone come materia di studio nelle scuole italiane dopo il confronto, per ora a distanza, tra il Club Tenco e il ministro Dario Franceschini su questo tema. Al Forum, che segna per il Tenco il ritorno di importanti momenti congressuali in margine agli eventi spettacolari (come avveniva nei primi anni della storia del Club), prenderanno parte artisti, operatori del settore, esponenti delle istituzioni e dei media. Il programma dettagliato del convegno e l'elenco dei partecipanti saranno comunicati nel corso delle prossime settimane.
- Sono già aperte le prevendite per assistere alla 41° edizione della Rassegna. Da quest’anno, inoltre, è stato abolito il diritto di prevendita, quindi i biglietti avranno lo stesso prezzo sia in prevendita che al botteghino.
 

Vxl 2017: gran finale con Nada

A Carlo Valente il Premio Amnesty Emergenti

E' stata sicuramente Nada la protagonista della giornata finale della 20a edizione di “Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty”, la manifestazione sostenuta da Amnesty International che collega musica e diritti umani, in programma a Rosolina Mare da giovedì scorso.
La cantautrice toscana grazie al suo brano “Ballata triste” ha vinto il  Premio Amnesty International Italia, indetto nel 2003  per premiare il migliore brano sui diritti umani pubblicato nel corso dell’anno precedente, in questo caso un brano sul femminicidio.
Per parlarne alle 18.30 di domenica presso il Centro Congressi in Piazzale Europa, Nada ha incontrato il pubblico insieme al portavoce italiano di Amnesty Riccardo Noury, il direttore artistico del festival Michele Lionello e il sindaco di Rosolina Franco Vitale.
“Mi fa molto piacere che Amnesty e Voci per la libertà – ha detto Nada durante l'incontro - si siano accorti di questa canzone, che avevo un po' nascosto dentro al mio ultimo album. È una canzone a cui tengo moltissimo, che mi è nata da dentro, dal disgusto che mi nasce ogni volta che sento storie di violenza sulle donne. Credo che questo sia anche un premio alle donne”.
Riccardo Noury da parte sua ha ricordato la campagna “Coraggio” che Amnesty sta portando avanti in questo periodo e che anche Voci per la libertà ha promosso durante il festival. Il portavoce di Amnesty ha poi ricordato la vicenda di Mauro Guerra, ucciso dai carabinieri a Sant'Urbano ed ha invitato a salire sul palco la sorella Elena, che ha raccontato la sua storia.
Nada ha chiuso poi in serata, condotta da Savino Zaba e Carmen Formenton,  la manifestazione salendo sul palco per una attesa esibizione. 
In apertura si è per la finale del contest per artisti emergenti. Cinque gli artisti in gara: gli Amarcord da Firenze, Elisa Erin Bonomo da Treviso, Nevruz da Modena, i Tukurù da Bari e Carlo Valente da Rieti.
Di grande rilievo la giuria: Michele Lionello, direttore artistico Voci per la Libertà, Riccardo Pozzato, musicista, Giovanni Stefani, Amnesty International, Enrico Deregibus, giornalista,  Letizia Bognanni di Rockit, Gianluca Mura di Radio41, Riccardo Noury, Portavoce Amnesty International, Giò Alajmo, giornalista, Giordano Sangiorgi, Mei e Rete dei Festival, Aldo Foschini, Musica nelle Aie, Enrico de Angelis, giornalista e storico della canzone.
E’ stato proprio l'ultimo ad esibirsi, Carlo Valente, a vincere il Premio Amnesty Emergenti.
In gara con 'Crociera Maraviglia' - un brano che, in netta contrapposizione ad un sound scanzonato dal sapore caraibico, racconta la tragedia del viaggio della speranza di un uomo che non riuscirà a sbarcare a Lampedusa – Valente, nella tre giorni di Rosolina Mare (Rovigo), ha emozionato il pubblico anche con la canzone “Tra l’altro”, dedicata a Federico Aldrovandi, il diciottenne morto nel 2005 sotto i colpi ricevuti durante un controllo di polizia. A lui, Carlo Valente ha voluto dedicare il Premio Amnesty  (“A Federico, vittima dello Stato”) così come aveva fatto con il suo album che prende il nome proprio da questo brano. Il Premio della critica è invece andato ad Elisa Erin Bonomo, mentre gli Amarcord hanno vinto il Premio Giuria Popolare.
Cala il sipario anche su questa riuscitissima 20ma edizione: l’appuntamento con Voci per la Libertà è tra un anno. Quello con la difesa dei diritti umani, invece, è ogni giorno.
 

Pagine

Abbonamento a RSS - 2017