amadeus

Sanremo: Amadeus confermato per il 2023 e il 2024

Amadeus

Raggiunge il traguardo delle cinque edizioni consecutive, lo stesso primato di Mike Bongiorno e Pippo Baudo

Il primo a raggiungere le cinque edizioni consecutive fu Mike Bongiorno, che condusse il festival dal 1963 al 1967. Poi venne Pippo Baudo, mattatore dal 1992 al 1996, nel cuore di quegli anni novanta segnati dal grandissimo successo di pubblico. Ora è il turno di Amadeus raggiungere il numero magico di cinque edizioni consecutive (dal 2020 al 2024) al timone del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Dopo i successi delle prime tre annate, con particolare rilievo per quella conclusasi un mese fa, la Rai, dopo il lungo colloquio con l'amministratore delegato Carlo Fuortes e i il direttore del Prime Time Stefano Coletta, ha confermato Amadeus come conduttore e direttore artistico anche per le edizioni 2023 e 2024. Ci aspettano quindi altre due edizioni guidate da lui, che si è rivelato il perfetto uomo Rai per guidare una manifestazione fondamentale come Sanremo. Ad Amadeus va dato anche il merito di aver svecchiato definitivamente il Festival, allontanandolo dallo stereotipo di palcoscenico per vecchie glorie e portando molti esponenti della musica contemporanea, ottenendo il fondamentale risultato di farlo divenire un spettacolo amato anche dai giovani.
"Sono felice e onorato della proposta dell'amministratore delegato Carlo Fuortes e del direttore del Prime Time Stefano Coletta. Aver ricevuto adesso questa proposta, mi permette di lavorare da subito. Non vedo l'ora di iniziare", ha commentato il conduttore. 
 

Le cinque donne di Amadeus

Donne Sanremo 2022
VERSO SANREMO

Ornella Muti, Lorena Cesarini, Drusilla Foer, Maria Chiara Giannetta e Sabrina Ferilli saranno le partner del direttore artistico

Ancora una volta, Amadeus sceglie il Tg1 per annunciare in diretta quali saranno le sue partner sul palco dell'Ariston al prossimo Festival di Sanremo, in programma dal 1 al 5 febbraio.
Nella prima serata ci sarà Ornella Muti, a seguire la giovane attrice Lorena Cesarini (seconda serata), la star dei social Drusilla Foer (terza serata), la protagonista della fiction di Raiuno Blanca Maria Chiara Giannetta (quarta serata) e Sabrina Ferilli per la serata finale.
Cinque donne (a parte la Foer, personaggio di Gianluca Gori) di esperienze diverse, ciascuna della quali potrà dare un contributo personale nella conduzione di questo 72mo Festival, il terzo per Amadeus.
 
La presenza di Fiorello non è ancora stata formalizzata, mentre è certa la presenza di Checco Zalone tra gli ospiti.
Anche questa edizione dovrà fare i conti con l'emergenza pandemica e non sono ancora del tutto definiti i limiti con i quali artisti, organizzazione e inviati dovranno confrontarsi.
 

Ecco i Big di Sanremo 2022

Sanremo 2022
VERSO SANREMO

Un cast perfetto per accontentare tutte le generazioni, annunciato a sorpresa al Tg1

Ormai alcuni nomi circolavano da giorni e allora Amadeus ha giocato d'anticipo, per evitare scoop scomodi che potevano uscire sui giornali.  Il conduttore, avvalendosi delle sue facoltà da direttore artistico e con un cambio in corsa del Regolamento, ha deciso di non attendere la serata del 15 dicembre, quella di "Sanremo Giovani", per annunciare la lista dei 22 Big in gara al prossimo festival di Sanremo (dall'1 al 5 febbraio): lo ha fatto stasera in diretta al Tg1.
Ventidue nomi elencati durante il telegiornale più seguito, complice Francesco Giorgino. E sono tutti nomi importanti: una pesca ad ampio raggio allo scopo di accontentare tutte le generazioni: all'Ariston torneranno addirittura quattro icone della musica italiana quali Gianni Morandi, Massimo Ranieri,  Rettore e Iva Zanicchi. Ma ci sarà ampio spazio per le nuove leve: Sangiovanni, Rkomi, Aka7ven, Ana Mena, Irama. E poi addirittura il ritorno in gara di Elisa (già favorita) ed Emma. Ci saranno anche Noemi, Fabrizio Moro, La Rappresentante di Lista, Michele Bravi, Le Vibrazioni, Giusy Ferreri: tutti nomi giusti per la "generazioni di mezzo", lontana dalla trap ma anche dal classico. E poi i rapper Highsnob con Hu e Dargen D'Amico. Era previsto anche Achille Lauro, che torna in gara per la terza volta dopo la parentesi come ospite fisso dell'ultima edizione. Spazio anche al cantautorato di Giovanni Truppi e al ritorno di Mahmood con il giovanissimo Blanco. Insomma, un menu perfetto per tutti i gusti: si profila un grande Festival.
 

Amadeus rivela i primi dettagli di Sanremo 2021

Amadeus
VERSO SANREMO

Il conduttore annuncia i primi ospiti del Festival numero 71

(Adnkronos) - Achille Lauro superospite fisso del Festival di Sanremo ed Elodie una delle primedonne - co-conduttrici. Lo ha annunciato il conduttore e direttore artistico del festival, Amadeus, presentando lo show del Capodanno di Rai1 'L'anno che verrà'. "Achille Lauro sarà ospite fisso del festival, con 5 'quadri' a cui sta già lavorando, uno per ogni serata del festival", ha spiegato. "Elodie sarà una delle presenze femminili che mi accompagnerà sul palco, in una delle serate del festival", ha aggiunto.
Ospite fisso del festival di Sanremo Zlatan Ibrahimović. "Zlatan Ibrahimović sarà con noi in tutte le cinque serate del festival, senza perdere neanche una partita del Milan", ha annunciato Amadeus.
La conferenza stampa di presentazione del Capodanno di Rai1 si è trasformata inevitabilmente per Amadeus, e per il direttore della rete ammiraglia Stefano Coletta, in una serie di domande sul festival dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi e l'annuncio del cast canoro.
Così i due hanno assicurato di essere determinati a far partire il festival il 2 marzo: "Se poi a febbraio o marzo ci troveremo in una situazione drammatica ci regoleremo di conseguenza. Noi però siamo ottimisti, io vedo il bicchiere mezzo pieno e spero di poter fare un Sanremo nella quasi normalità. Non vogliamo sia il festival del Covid", ha detto Amadeus.
"Tutta l'area di Sanremo va riorganizzata per fare il festival in sicurezza. Ma il festival deve essere con il pubblico, con la piazza, con i giornalisti. Gli italiani lo vogliono tradizionale e anche gli artisti ne hanno bisogno. La musica in un luogo vuoto non è fattibile", ha sottolineato il conduttore e direttore artistico.
"L'ipotesi della nave per il pubblico è bellissima - ha rimarcato - per mettere in sicurezza 500 persone che potranno essere il pubblico dell'Ariston. Ma tutti dovranno essere controllati, nel massimo della sicurezza". "Stiamo valutando varie ipotesi - gli ha fatto eco il direttore Coletta - per mettere in sicurezza ogni categoria coinvolta nel festival, dal pubblico alla stampa. In qualunque situazione arriveremo, comunque, dovranno essere seguiti i protocolli sanitari. Dopo le feste cominceremo a formalizzare il tutto".
(fonte: Adnkronos)
 

Sanremo 2021 ancora con Amadeus e Fiorello

Sanremo 2021

Il 71° Festival si farà dal 2 al marzo

L'edizione 2021 del Festival di Sanremo "è stata differita dal 2 al 6 marzo" per cercare di "realizzarlo nella formula tradizionale". Lo ha detto il direttore di Raiuno Stefano Coletta, rispondendo a una domanda sulle possibili restrizioni legate all'emergenza sanitaria, durante la presentazione dei nuovi palinsesti Rai per la prossima stagione. "Al piano B ci stiamo pensando, ma il piano B non è Sanremo". Intanto è ufficiale: torna la coppia  Amadeus-Fiorello.
"Sanremo 2021 sarà di nuovo affidato al direttore artistico Amadeus, persona misurata, garbata, ma anche grande intrattenitore, che ha fatto un gran lavoro di selezione delle canzoni. Insieme a lui ci sarà il grande Fiorello. Sarà un Sanremo che riaprirà la nostra normalità: viva Sanremo", ha concluso Coletta. 
"Il Festival 2021 non sarà il mio Sanremo bis, ma la prima edizione post-Covid: una vera e propria ripartenza non solo per il mondo della televisione, ma anche della musica che ha tanto risentito in negativo di tutto questo periodo - dice Amadeus - felicissimo dell'incarico di direttore artistico e conduttore della prossima edizione che mi piace chiamare il settantesimo Sanremo più uno". "Dal 19 maggio sto lavorando alla stesura del nuovo regolamento - prosegue - e alla scenografia preparata da Stefano Castelli, con Stefano Vicario alla regia e il direttore della fotografia Mario Catapano".
 

Sanremo 2020: tutte le donne di Amadeus

Conferenza stampa Sanremo 2020
VERSO SANREMO

Conferenza stampa di presentazione dell'edizione numero 70 del Festival

(Ansa) - Amadeus ha presentato in conferenza stampa alcune delle donne che saranno presenti con lui al Festival di Sanremo: Antonella Clerici, Diletta Leotta, Emma D'Aquino, Laura Chimenti, Francesca Sofia Novello."E' confermata anche la presenza di Monica Bellucci, la seconda sera", annuncia Amadeus, nella tradizionale conferenza stampa di presentazione. "Ci saranno anche Rula Jebreal, Sabrina Salerno, Alketa Vejsiu, Mara Venier e Georgina Rodriguez (nella serata del giovedì)".
Amadeus si dice tranquillo nell'affrontare il compito «Perché è il sogno di uno che fa questo mestiere da sempre che si realizza. Per me Sanremo è la famiglia, è un evento, è una cosa che nel resto del mondo non esiste».
I primi ospiti di cui il conduttore decide di parlare sono tre suoi amici «Fiorello è un amico, mio fratello, la prima persona che mi ha chiamato per farmi in bocca al lupo. "Sappi che adesso tu ci devi essere", ho detto. Come Tiziano, quando gli ho chiesto di cantare tutte le sere lui mi ha detto "È bellissimo quello che stai chiedendo e ci sarò. Avere Roberto Benigni in una serata di Sanremo sarà sicuramente qualcosa di indimenticabile».
Tra gli ospiti ci saranno anche la popstar Dua Lipa e Johnny Dorelli. Confermati poi Massimo Ranieri che canterà con Tiziano Ferro e Mika. "Su altri nomi stiamo lavorando per chiudere i contratti - aggiunge il direttore artistico -: vorremo Al Bano e Romina, con un inedito scritto da Malgioglio, Zucchero e Ultimo. Speriamo di averli".
(fonte: Ansa)
 

Sanremo Giovani, ecco chi andrà all'Ariston

Sanremo Giovani
VERSO SANREMO

Decisi gli otto concorrenti della categoria Nuove Proposte. Amadeus annuncia che Tiziano Ferro sarà presente tutte le serate

Eugenio in via di Gioia (Tsunami), Fadi (Due noi), Fasma (Per sentirmi vivo), Leo Gassmann (Va bene così), Marco Sentieri (Billy Blu): sfida dopo sfida, il parterre delle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020 è finalmente completo. Saranno questi cinque a calcare il palcoscenico del Teatro Ariston nella categoria Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020, in onda su Rai1 dal 4 all’8 febbraio, dopo la serata di “Sanremo Giovani 2019”, in onda giovedì 19 dicembre su Rai1, che ha visto esprimersi la Commissione Musicale presieduta dal direttore artistico del Festival Amadeus (e composta da Claudio Fasulo, Leonardo De Amicis, Massimo Martelli e Gianmarco Mazzi), la Giuria Demoscopica, la Giuria Televisiva e il pubblico attraverso il Televoto. Ai cinque, si aggiungeranno i 2 vincitori provenienti da Area Sanremo Gabriella Martinelli e Lula (Il gigante d’acciaio) e Matteo Faustini (Nel bene e nel male) selezionati dalla Commissione Musicale, mentre l’ottava concorrente delle Nuove Proposte, che accede di diritto come vincitrice della passata edizione di Sanremo Young, è Tecla Insolia (8 marzo).
Il lungo percorso di avvicinamento alla finale di Sanremo Giovani 2019 era iniziato a ottobre con gli 842 artisti selezionati, poi le audizioni dal vivo dei 65, i 20 semifinalisti che avevano partecipato alle quattro puntate di “Sanremo Giovani a Italia Sì”, infine i 10 finalisti di Sanremo Giovani. E ora i 5 artisti che si sono affermati nei “duelli”.  
A coadiuvare nella scelta la commissione musicale del festival presieduta da Amadeus, infatti, la giuria demoscopica, il televoto e la giuria televisiva composta da Pippo Baudo, Carlo Conti, Piero Chiambretti, Antonella Clerici e Gigi D’Alessio (ognuna con un peso del 25%). 
 
Tiziano Ferro ci sarà tutte le sere”. Amadeus, chiudendo Sanremo Giovani, conferma il cantautore come presenza fissa del Festival. Sicuramente canterà e per sapere il resto dovete aspettare”, sorride Amadeus. Ma sembra confermarsi il ruolo di Tiziano Ferro come performer tra qualche canzone del suo repertorio, cover di brani di altri artisti e ironia.
(fonti: Ufficio Stampa Rai e AdnKronos)
 

Amadeus condurrà Sanremo 2020

SANREMO 2020

Al popolare conduttore il timone del Festival numero 70. Sarà anche direttore artistico

Le voci si sono rincorse per settimane, ma alla fine la Rai ha sciolto le riserve: sarà Amadeus il padrone di casa e direttore artistico di Sanremo 2020, edizione che celebrerà i 70 anni del festival. Assieme a lui, nel corso delle cinque serate, volti che hanno costruito la storia del Festival. "Un Festival di Sanremo all'insegna della coralità e della celebrazione, un Festival con sorprese, un Festival nel segno della storia della Rai che vedrà impegnata l'intera l'azienda. Sarà questo - spiega una nota di Viale Mazzini - Sanremo 70, un ambizioso evento multipiattaforma ideato e costruito dalla Rai che culminerà con le 5 serate al Teatro Ariston. Padrone di casa di Sanremo 70 sarà Amadeus, volto Rai, esperto di musica, storico dj, che sarà anche Direttore Artistico dell'edizione. Assieme a lui, nel corso delle 5 serate, volti che hanno costruito la storia del Festival, per un racconto che si intreccerà con quello di compagni di viaggio di Amadeus, sorprese e un DopoFestival che sarà costruito all'insegna dell'innovazione".
Aspettiamoci quindi, oltre al popolare conduttore, la partecipazione di altri grandi nomi che lo affiancheranno sul palco dell'Ariston. Si fanno già i nomi di Fiorello e Jovanotti, suoi storici amici. Ma anche Pippo Baudo, Fabio Fazio e Carlo Conti.
(fonte: Ansa)
 

Pagine

Abbonamento a RSS - amadeus