10 Years

antonella ruggiero duo

Antonella Ruggiero incanta l'Auditorium

Grande esibizione assieme alla fisarmonica di Renzo Ruggieri

Chioggia - La voce di Antonella Ruggiero, perfettamente incorniciata dai virtuosismi della fisarmonica del maestro Renzo Ruggieri, incanta l'Auditorium San Nicolò di Chioggia nella serata di sabato 24 marzo. Dopo lo slittamento di un mese per un'influenza che ha colpito l'artista, finalmente il concerto si è tenuto davanti ad una sala tutta esaurita.
Ascoltare i virtuosismi vocali della Ruggiero, che sfodera una voce limpida e sicura, è sempre un'esperienza magica. Pochi sono gli artisti che possono mettere a nudo la voce rinunciando a qualsiasi paravento strumentale: la fisarmonica di Ruggieri accompagna e delizia, ma mai sovrasta la cantante.
Un'esibizione intima, dove la scelta dei pezzi è frutto anche degli anni di ricerca della Ruggiero, iniziata più di vent'anni fa, quando intraprese la carriera solista ed iniziò a cimentarsi con vari generi, tra i quali, oltre al pop, anche la musica sacra, la musica orientale, la lirica e le canzoni del passato, dagli anni trenta ai cinquanta.
E' grazie a lei che ritroviamo in scaletta brani come "Vola colomba", "Crapa Pelada", "L'uccellino della radio". Emoziona con "La canzone dell'amore perduto" di De André, con l'"Ave Maria" di Gounod.
Non mancano i brani della sua carriera solista ("Amore lontanissimo", "Echi d'infinito") e come cantante dei Matia Bazar ("Solo tu", "Stasera che sera", "Cavallo bianco", "Vacanze romane", "Ti sento"). Gran finale con "Guantanamera".
Al termine, Antonella Ruggiero e Renzo Ruggieri ci hanno rilasciato un'intervista che potrete ascoltare qui:
 
Abbonamento a RSS - antonella ruggiero duo