10 Years

deluxe

Zucchero presenta "D.O.C. Deluxe Edition"

Zucchero conferenza stampa

Conferenza stampa (a distanza) di presentazione del nuovo album "D.O.C Deluxe Edition"

«Quando abbiamo girato il video di September, Sting l’ha voluto fare alle 6.30 di mattina. Io mi alzo ogni giorno alle 13. Lui, mi ha spiegato che è abituato a svegliarsi molto presto la mattina perché da piccolo, prima di andare a scuola, doveva aiutare il padre a portare il latte e si alzava già alle 5.30 . Fatto sta che, quando abbiamo girato il video, io ero completamente rimbecillito, e penso si veda. Mentre lui, per tonificarsi, prima di girare aveva persino nuotato per 30 minuti, nella piscina all’aperto, e pieno ottobre. Per me è una cosa inconcepibile, non la farò mai nella vita».
Con questo aneddoto sulla realizzazione del video del suo singolo "September", Zucchero ci offre un momento divertente durante la conferenza stampa dello scorso 14 dicembre - rigorosamente a distanza via Zoom - per la presentazione dell'ultimo album "D.O.C. Deluxe Edition". Un lavoro da intendersi come integrazione del disco uscito l'anno scorso:  «Con sei inediti, potevo fare un nuovo disco. Ma a me piace fare dischi sempre diversi. E quindi questo è un prolungamento di D.O.C., il prossimo sarà completamente differente, figlio di un'altra ricerca e di un altro viaggio».
Non manca di parlare delle collaborazioni dell'ultimo periodo:  “Dire grazie a questa pandemia è oltraggioso. Ma è grazie a questa situazione che sono stato in contatto con artisti amici, come Sting, e sono nati progetti e collaborazioni. Ad aprile ho cantato davanti al Colosseo a Roma “Canta la vita” da "Let Your Love Be Know" di Bono, o in piazza San Marco deserta a Venezia a maggio “Amore adesso!”, adattamento in italiano di “No Time For Love Like Now” di Michael Stipe. Mi ha chiamato Lady Gaga per il mega-concerto in streaming a favore dell'Oms. Questo momento ha favorito scambi e il rinnovo di vecchie conoscenze".
Dei sei inediti, Zucchero è molto legato a Don’t Cry Angelina: «Tra tutte le canzoni del disco, è probabilmente quello che ancora mi emoziona di più cantare e ascoltare». Un altro brano speciale è Wichita Lineman, perché un ricordo privato «mi ha sempre fatto amare quella canzone». E poi, all'interno dell'album c’è Non illudermi così, cover di Don’t Make Promises di Tim Hardin, che Zucchero ha attualizzato nel testo. Quando parla di cover, il bluesman dice «Ha senso se non è popolare. Per esempio non toccherò mai Imagine di John Lennon. Il senso è di fare cover quando questa non è conosciuta in tutta il mondo e farla tua, presentarla nuovamente al mondo ma alla tua maniera. La copie dell’originale non mi interessano».
Sono 150 i concerti di Zucchero saltati in tutto il mondo, di cui 14 all’Arena di Verona, con altrettanti recuperi in programma tra aprile e maggio 2021. «Probabilmente sapremo qualcosa di più a metà gennaio. Se potremo fare i concerti all’Arena e in che modo. Difficilmente riusciremo ad avere l’Arena con la capienza massima, ma a me va bene qualsiasi cosa, perché io suonerò lo stesso».
Sulla difficoltà delle musica in questo periodo Covid: «Vedo poco interesse, ma non solo per quanto riguarda la musica. Anche nei confronti del cinema, del teatro, della cultura in generale. Il problema è che non se ne sente parlare dalle istituzioni, soprattutto, eppure le manifestazioni ci sono state. Non c’è considerazione e questo non va bene».
Questa la tracklist di “D.O.C. Deluxe Edition”:
CD1: “Spirito nel buio”, “Soul mama”, “Cose che già sai” (feat. Frida Sundemo), “Testa o croce”, “Freedom”, “Vittime del cool”, “Sarebbe questo il mondo”, “La canzone che se ne va”, “Badaboom (Bel Paese)”, “Tempo al tempo”, “Nella Tempesta”, “My Freedom” (Bonus Track), “Some day” (Bonus Track) e “Don’t let it be gone” (Bonus Track). 
CD2 (inediti “D.O.C. Deluxe”): “Succede”, “Facile”, “Non illudermi così”, “Wichita Lineman”, “Don’t Cry Angelina” e “September” (Sting &Zucchero).
(grazie a Parole & Dintorni)
 
Abbonamento a RSS - deluxe