10 Years

fox

La Marvel "punisce" i Fantastici Quattro e gli X-Men

FUMETTI

Nella guerra dei diritti, due gruppi storici sono stati boicottati

Il denaro, si sa, detta le regole ed a farne le spese, in questo caso, sono gli appassionati di supereroi. In particolar modo i fan dei Fantastici Quattro e degli X-Men, due testate storiche della Marvel, entrambe condannate ad un periodo assai nebuloso.
Per raccontare la vicenda bisogna partire dall'antefatto, causa scatenante della guerra tra Marvel (di proprietà Disney) e 20th Century Fox. Come sappiamo, da anni i film di supereroi fanno (quasi) tutti faville al cinema, al punto che ormai possiamo parlare di Marvel Cinematic Universe, ossia un compatto universo cinematografico nel quale si muovono i supereroi della Casa delle Idee fondata da Stan Lee: basti citare i vari film di Iron Men, Hulk, Thor, Avengers, Captain America, Guardiani della Galassia e, più di recente Ant-Man (mentre arriveranno anche Doctor Strange, Black Panther, Captain Marvel, Inhumans e molti altri) nonché serie tv come Agents of S.H.I.E.L.D, Agent Carter e Daredevil. Insomma, un fenomeno in ascesa capace di sbancare botteghini ed ascolti.
Portare sullo schermo i personaggi Marvel è stato un successo mondiale, capace di vitalizzare anche le vendite dei fumetti. Ma con un problema, anzi due: Fantastic Four ed X-Men, le quali incarnazioni sul grande schermo non appartengono alla Marvel (Disney), dal momento che i diritti cinematografici sono stati da questa ceduti alla 20th Century Fox. Il che significa che Marvel non guadagna molto da questi film ed, anzi, promuovendoli farebbe un favore alla casa rivale.
In questi mesi si è quindi consumato il boicottaggio della Marvel ai danni dei suoi personaggi, dei quali può disporre solo nei comic book.
 
Abbonamento a RSS - fox