10 Years

norcia

La scossa più forte dal 1980

15 mila sfollati e centinaia di scosse

Sono oltre quindicimila le persone assistite dal Servizio nazionale della Protezione civile in seguito al terremoto che ieri mattina ha colpito il territorio dell'Italia centrale già interessato dalle scosse del 24 agosto e del 26 ottobre.
La terra ha tremato violentemente alle 7.40 di domenica mattina, con una scossa di magnitudo 6.5 in Umbria, con epicentro tra Norcia, Preci e Castel Sant'Angelo sul Nera. Il terremoto è stato a 10 chilometri di profondità. Si è trattato della scossa più forte registrata in Italia dal terremoto dell'Irpinia del 1980. Una nuova forte scossa, di magnitudo 4.0, è stata registrata alle 19.21. Secondo l'Ingv, l'epicentro è a circa 5 chilometri da Norcia.
Prima notte del dopo terremoto trascorsa in auto o nelle strutture di accoglienza per la popolazione colpita dal nuovo terremoto tra Umbria, Marche e Lazio. Diverse le scosse avvertite chiaramente anche nella zona di Norcia, la più forte di tutte, di magnitudo 4.2, registrata alle 4:27 dai sismografi dell'Ingv.
Oltre al dramma vissuto dalle persone coinvolte direttamente nel sisma, la perdita del patrimonio culturale e artistico è enorme, a partire dalla Basilica di San Benedetto e la Cattedrale di Santa Maria a Norcia.
(fonte: Ansa)
 
Abbonamento a RSS - norcia