10 Years

sanremo 2021

Sanremo 2021: per la finale 13 milioni nella prima parte con 49,9% di share

Sanremo CS Finale

In media ha ottenuto 10 milioni 715 mila spettatori con il 53.5% di share

Dopo la conferenza stampa alle 11:15 con i vincitori, la conferenza istituzionale sottolinea i successi dell'intero Festival a livello di ascolti, interazioni social e raccolta pubblicitaria.
Amadeus: "Sono felicissimo di tutta la settimana trascorsa. Come sapete non parlo di ascolti. Come non ero triste il primo giorno, non sono esaltato oggi. Ho sempre detto che sarebbe stato un Sanremo diverso dagli altri. Sarebbe banale parlarne oggi. Il fatto che ieri 13, 14 milioni di persone ci abbiano seguito, rende il nostro lavoro e tutto lo sforzo che c'è stato ancora più immenso e realizzarlo è stato un fatto incredibile. Sono orgoglioso di tutto quello che è accaduto. Faccio i complimenti agli artisti, sono certo che molti di loro saranno i big di domani".
Coletta: "Voglio ringraziare Amadeus perché ha avuto sempre equilibrio, pazienza, rispetto a ragionamenti altalenanti sulla possibilità di fare Sanremo o meno. Ha mantenuto sempre sobrietà e grande misura".
Fasulo: “Su 5800 tamponi, 9 sono risultati positivi. Il protocollo anti Covid ha funzionato”. E ancora: "Ascolti al 50% nella prima parte, nella seconda parte 63%. Picchi: in teste alle 21.36 con Fiorello che ricorda Dante, picco di share il 69% durante il ballo degli Urban Theory. La permanenza dimostra che il pubblico era disposto a seguire interamente la serata. C’è stato un lavoro di ringiovanimento sul target, l’auspicio è di tenercelo di casa questo target”.
Fiorello si collega telefonicamente: “Per ora ho sentito solo numeri pazzeschi ma poi ho letto cose che non combaciano, e mi chiedo: che cosa hanno visto? Ho letto addirittura ‘flop’ con 14 milioni di telespettatori. Che Sanremo hanno visto? Questa è l’esperienza più importante della mia vita, ho ricevuto tanti messaggi privati da colleghi comici. Chi fa il mio mestiere sa cos’è il pubblico, che fa parte dell’esibizione, ti guida, ti dice cosa devi fare. Se manca quello sei in difficoltà".
Amadeus si scusa per il mancato omaggio a Stefano D'Orazio che ha provocato lo sfogo di Roby Facchinetti. "Era previsto, anche perché si tratta di un amico. Nella concitazione della finale, purtroppo la cosa è saltata. Chiedo scusa personalmente".
Amadeus, inoltre, conferma al direttore Salini che l'anno prossimo non ci sarà. Invece: “L’evento estivo a Sanremo è una promessa che ho fatto. Mi sono spinto a dire sarebbe bello se a luglio di facesse un Sanremo estivo, senza la gara, ma una festa estiva”.
La sala stampa, attraverso il presidente Andrea Spinelli, si lamenta del fatto che molti giornali non hanno in prima pagina il vincitore per via dell'annuncio molto tardo. Ne nasce una piccola polemica con Amadeus.
 

I Måneskin vincono Sanremo 2021

Vittoria Maneskin

Secondo posto a Michielin & Fedez. Terzo Ermal Meta

Premio della Critica "Mia Martini" della Sala Stampa Roof: Willie Peyote
Premio della Sala Stampa "Lucio Dalla": Colapesce Dimartino
Premio Miglior Testo "Sergio Bardotti":  Madame
Premio  Miglior Composizione Musicale "Giancarlo Bigazzi": Ermal Meta
 
Il rock, a sorpresa, vince la 71ma edizione del Festival della Canzone Italiana. Sono i Måneskin a trionfare all'Ariston, chiudendo con il loro personale successo questo complicato e indimenticabile Sanremo 2021.
La loro "Zitti e buoni" supera "Chiamami per nome" di Francesca Michielin e Fedez e "Un milione di cose da dirti" di Ermal Meta.
Cala il sipario su questo Festival dell'era Covid, che possiamo definire soprattutto un'"eroica" traversata lunga cinque giorni ad opera di Amadeus e Fiorello.
 

Sanremo 2021: classifica generale (posizioni 4 - 26)

La sfida finale è tra: Maneskin, Francesca Michielin e Fedez e Ermal Meta
 
 
 classifica generale
 
1.    -
2.    -
3.    -
4.    Colapesce Dimartino
5.    Irama
6.    Willie Peyote
7.    Annalisa
8.    Madame
9.    Orietta Berti
10.  Arisa
11.  La Rappresentante di Lista
12.  Extraliscio
13.  Lo Stato Sociale
14.  Noemi
15.  Malika Ayane
16.  Fulminacci
17.  Gazzè
18.  Fasma
19.  Gaia
20.  Coma_Cose
21.  Ghemon
22.  Renga
23.  Gio Evan
24.  Bugo
25.  Aiello
26.  Random

Sanremo 2021: la finale

Sanremo 2021 Finale

La lunga serata conclusiva per scoprire il vincitore dell'edizione numero 71 del Festival della Canzone Italiana

Ultima serata del 71° Festival, aperta dalla Banda della Marina Militare che suona l'inno nazionale
Amadeus guida con sicurezza questo epilogo (per ora) della sua direzione artistica dello show, assieme a Fiorello, Zlatan Ibrahimovic e Giovanna Botteri, signora di quest'ultima serata.
Come promesso e fortemente voluto da Fiorello, c'è l'omaggio a Little Tony con un medley dei suoi successi. "Auguro a chi verrà dopo di noi di avere il teatro pieno di pubblico e milioni di persone fuori. Ma vi deve andare male, ma male male!" - scherza lo showman.
L'ordine di uscita: Ghemon, Gaia, Irama, Gio Evan, Ermal Meta, Fulminacci, Francesco Renga, Extraliscio, Colapesce Dimartino, Malika Ayane, Fedez-Michielin, Willie Peyote, Orietta Berti, Arisa, Bugo, Maneskin, Madame, La Rappresentante di Lista, Annalisa, Coma_Cose, Lo Stato Sociale, Random, Max Gazzè, Noemi, Fasma, Aiello.
Gli ospiti: Serena Rossi (presenta il suo show "La canzone segreta"), Tecla Insolia (protagonista della fiction su Nada Malanima), Dardust, gli Urban Theory, Alberto Tomba e Federica Pellegrini. Gli ultimi due sportivi lanciano l'iniziativa per votare il logo delle Olimpiadi di Milano-Cortina.
Una delle regine della serata è stata sicuramente Ornella Vanoni: 86 anni e ancora regge un medely delle sue canzoni più famose con classe impareggiabile, senza contare la sua ironia unica. Unico scivolone è aver perso il tempo durante l'esecuzione live di "Un sorriso dentro al pianto", accompagnata al piano da Francesco Gabbani, ma alla divina Ornella si perdona tutto. 
Altro ospite musicale Umberto Tozzi, alla vigilia di un concerto in streaming (18 aprile) per sostenere i suoi musicisti: una serie di successi storici, da "Ti amo" a "Tu", da "Stella stai" a "Gloria", 
Per il momento «Sanremo Story» si sono Riccardo Fogli, Michele Zarrillo e Paolo Vallesi.
 
Line 05
 

Sanremo 2021: Amadeus esclude il ter

Sanremo CS 06
DIARIO (NON) DA SANREMO

11.115.000 spettatori per la quarta serata e 43,3% di share per la quarta serata di Sanremo 2021

Gli ascolti sono in crescita (11.115.000 spettatori per la quarta serata e 43,3% di share), pure non arrivando ai numeri record dell'anno scorso. La conferenza stampa quotidiana include anche Giovanna Botteri, protagonista femminile della serata finale.
Coletta: "Ancora in crescita l'ascolto dei giovani: è in corso un cambio generazionale della platea televisiva. Dobbiamo dare voce all'arte in tutte le sue forme e la fascia 14-24 per la musica è fondamentale". I risultati di ieri sono in linea con le serate del venerdì degli anni precedenti. Picchi: 21:34 con Annalisa di ascolti e share 00:30 con Irama. Oltre il 30% di interazioni social. Anche Capparelli di RaiPlay valuta positivamente i risultati, anche per la fruizione social.
Amadeus: "Siamo orgogliosi di questo Festival e per tutto quello che abbiamo fatto". Giovanna Botteri: "Sono più emozionata che a stare sotto le bombe". 
Arriva Achille Lauro: "Non c'è voglia di fare scalpore. Per me interpretare e scrivere le parole è la stessa cosa. Ho voluto pensare a un progetto molto più ampio della mia zona di confort. Siamo partiti dal glam rock, poi il rock & roll, il pop, il punk. Stasera chiudiamo con un omaggio all'orchestra classica".
Fasulo: ospiti Ornella Vanoni con Gabbani. Il momento storico sarà con Fogli, Zarrillo e Vallesi. Alberto Tomba e Federica Pellegrini lanceranno il sondaggio per decidere il logo delle Olimpiadi di Milano-Cortina.  Ci saranno anche Tecla Serena Rossi per le rispettive fiction.
Vota il televoto nella prima parte. Al termine sarà data la classifica dal posto 25 al 4. Il podio sarà votato dalle tre giurie (demoscopica, sala stampa e televoto) per proclamare il vincitore.
La notizia di maggior rilievo della mattina è che Amadeus esclude tassativamente che ci sarà un terzo Sanremo consecutivo.
 

Sanremo 2021: classifica dopo la quarta serata

Ermal Meta rimane fermamente in testa nonostante la sua canzone non sia la più votata dalla sala stampa

 classifica della sala stampa  
1.    Colapesce e Dimartino – Musica leggerissima
2.    Maneskin – Zitti e buoni
3.    Willie Peyote – Mai dire mai (La locura)
4.    La rappresentante di lista - Amare
5.    Ermal Meta – Un milione di cose da dirti
6.    Noemi - Glicine
7.    Arisa – Potevi fare di più
8.    Irama – La genesi del tuo colore
9.    Malika Ayane – Ti piaci così
10.  Madame - Voce
11.  Francesca Michielin e Fedez – Chiamami per nome
12.  Orietta Berti – Quando ti sei innamorato
13.  Coma Cose – Fiamme negli occhi
14.  Max Gazzé – Il farmacista
15.  Lo Stato Sociale – Combat Pop
16.  Fulminacci – Santa Marinella
17.  Annalisa - Dieci
18.  Extraliscio e Davide Toffolo – Bianca luce nera
19.  Ghemon – Momento perfetto
20.  Gaia – Cuore amaro
21.  Fasma - Parlami
22.  Francesco Renga – Quando trovo te
23.  Bugo – E invece sì
24.  Gio Evan - Arnica
25.  Aiello - Ora
26.  Random – Torno a te
 classifica generale alla quarta serata  
1.    Ermal Meta
2.    Willie Peyote
3.    Arisa
4.    Annalisa
5.    Maneskin
6.    Irama
7.    La rappresentante di lista
8.    Colapesce e Dimartino
9.    Malika Ayane
10.  Noemi
11.  Lo Stato Sociale
12.  Orietta Berti
13.  Extraliscio e Davide Toffolo
14.  Max Gazzè
15.  Fulminacci
16.  Gaia
17.  Francesca Michielin e Fedez
18.  Madame
19.  Fasma
20.  Ghemon
21.  Francesco Renga
22.  Coma Cose
23.  Gio Evan
24.  Bugo
25.  Random
26.  Aiello

Sanremo 2021: quarta serata

Guadiano vincitore
DIARIO (NON) DA SANREMO

La finale delle Nuove Proposte e le esibizioni di tutti i 26 Campioni per la penultima serata del Festival

Stasera si elegge il primo vincitore di questo Sanremo 2021, il primo (e speriamo proprio ultimo) dell'era-Covid.
Assieme al direttore d'orchesta Beatrice Venezi, Amadeus presenta i quattro finalisti della categoria Nuove Proposte e, al termine delle esibizioni, le tre giurie (televoto, demoscopica e sala stampa) decretano Gaudiano quale primo vincitore del Festival. Al secondo posto Davide Shorty, poi Folcast e Wrongonyou. Davide Shorty vince il Premio Sala Stampa Lucio Dalla mentre Wrongonyou il Premio della Critica.
Subito dopo parte la gara, secondo la seguente scaletta: Annalisa, Aiello, Maneskin, Noemi, Orietta Berti, Colapesce e DiMartino, Max Gazzè e Trifluoperazina Monstery Band, Willie Peyote, Malika Ayane, La Rappresentante di Lista, Madame, Arisa, Coma_Cose, Fasma, Lo Stato Sociale, Francesca Michielin e Fedez, Irama, Extraliscio feat. Davide Toffolo, Ghemon, Francesco Renga, Gio Evan, Ermal Meta, Bugo, Fulminacci, Gaia, Random.
La primadonna della serata è Barbara Palombelli, che arriva sul palco dopo le polemiche per il suo ingaggio. Interessante il suo monologo sulle donne (forse un po'troppo concentrato su se stessa), specie per l'associazione con clip di festival passati.
Si corre abbastanza velocemente con la gara, tra un siparietto con Zlatan e Fiorello, ma la carne al fuoco è talmente tanta che è impossibile non andare lunghi. La "Siamo donne" di Fiorello e Amadeus di Salerno-Squillo memoria è una di quelle cose che possono magari divertire di più chi la fa di chi la vede: in pratica una carnevalata.
Fiorello entra in uno dei quadri di Achille Lauro, che si cimenta in un medley delle canzoni portate agli ultimi due festival, "Rolls Royce" e "Me ne frego". Francesco Renga è costretto a ricantare il suo pezzo per problemi audio.
Ospiti Mahmood, Alessandra Amoroso con Emma, Enzo Avitabile. Da segnalare il momento dedicato ai lavoratori dello spettacolo dalla Amoroso con Matilde Gioli. Bellissima la versione di Alessandra di "Una notte in Italia" di Fossati, canzone meravigliosa.
In generale, lo show funziona meglio delle serate precedenti: ci si concentra praticamente solo sulle canzoni e questo rende il tutto più godibile. Addirittura si finisce in anticipo sulla scaletta di una quarantina di minuti!
(gm)
 
sanremo line 4
 

Sanremo 2021: migliorano gli ascolti

Sanremo CS 02

Molto buoni gli ascolti della terza serata, in particolare per i giovani

La lunghissima terza serata colleziona 10.596.000 spettatori con il 42,4% di share. Il dato è in netto miglioramento, "nonostante la concorrenza del calcio", come sottolinea Coletta. "Il dato più importante che c'è stato il boom sull'interazione 15-24, l'età media è scesa da 55 anni a 54. Il lavoro di aver attratto una platea non target di Raiuno è un grande risultato. I picchi sono stati alle 21:46 con Fiorello che cante 'Fatti mandare dalla mamma' e alle 0:38 con l'esibiizione di Madame".  Giudizio positivo sulla serata, quindi. Ottimi anche i risultati sulle piattaforme digital, con +71% sull'on-demand.
Amadeus: "Sono molto felice. Non mi interessa abbattere record: pensare che ci sono 10 milioni di persone in un momento così è un risultato straordinario. I giovani si sono riversati su Raiuno a vedere il Festival, attraverso le piattaforme". Molti brani sono in top ten delle classifiche, superando nettamente i risultati dell'anno scorso.
Il presidente Giovanni Toti interviene da remoto: "Non dovevamo permettere che il Covid piegasse anche uno spettacolo che dura da 70 anni".
Interviene Barbara Palombelli, emozionata: "Non mi preoccupano le polemiche, ci sono abituata". Sullo spettacolo: "La fabbrica della felicità non si deve fermare, non l'ha fatto nemmeno in guerra".
Amadeus annuncia anche la positività di Simona Ventura, che pertanto non potrà partecipare come previsto.
Ibrahimovic, presente in conferenza, racconta ancora una volta la rocambolesca avventura per arrivare in tempo all'Ariston.
Fasulo: "Con i tempi rimasti, è scongiurato il pericolo di altri ritiri. Ieri è stata una serata epica: il format delle cover, svolti a questi livelli in tempi di Covid è un vero miracolo. Ieri si sono avvicendati 95 artisti che dovevano alternarsi al Teatro Ariston per le ragioni di sicurezza".
Ospiti Mahmood e Alessandra Amoroso, anche con Emma.
Ci sarà poi l'assegnazione del premio della critica della Sala Stampa Lucio Dalla e quello della Sala Stampa Roof.
Stasera ci sarà la finale delle Nuove Proposte (in ordine Davide Shorty, Folcast, Gaudiano, Wrongonyou) e si esibiranno tutti i 26 Campioni con il loro brano in gara.
Luca Dondoni, riferendosi alla classifica di ieri dell'orchestra, fa notare che le novità tra i Campioni sono state messe in disparte e che si sono piazzati artisti più navigati. "Diamo tempo per capire queste novità che arrivano a Sanremo" - risponde Amadeus. Poi Dondoni fa notare che portare il Festival fino a tarda notte: "E' una sofferenza". Amadeus dichiara che questa cosa è da prendere in considerazione per il futuro. D'altra parte, sia Coletta che Amadeus sottolineano che comunque non c'è il DopoFestival.
(gm)
 

Sanremo 2021: terza serata

Sanremo 2021: terza serata

La serata delle cover, per omaggiare le grandi canzoni della musica italiana

Ed eccoci arrivati alla terza serata di questo 71° Festival di Sanremo. La serata delle cover, che inizia con un omaggio a Pippo Baudo, con la sigla storica scritta con il maestro Pippo Caruso. Fiorello: "Finiremo tardissimo! Mi sono visto in scaletta alle 02:05! Cosa posso dire alle 02:05?".
I Negramaro aprono la serata con "4/3/1943", omaggio a Lucio Dalla che proprio a Sanremo la portò al Festival 50 anni fa, nel 1971. La supermodella Vittoria Ceretti è la primadonna di turno.
 
Solo per le cover, la scaletta è davvero da cardiopalma:
Noemi - "Prima di andare via" (Neffa) con Neffa
Fulminacci - "Penso positivo" (Jovanotti) con Valerio Lundini e Roy Paci
Francesco Renga - "Una ragione di più" (Ornella Vanoni) con Casadilego
Extraliscio feat. Davide Toffolo - Medley "Rosamunda" (Gabriella Ferri) con Peter Pichler
Fasma - "La fine" (Nesli) con Nesli
Bugo - "Un’avventura" (Lucio Battisti) con i Pinguini Tattici Nucleari
Francesca Michielin e Fedez - Medley (Calcutta – "Del verde", Daniele Silvestri – "Le cose che abbiamo in comune", Jalisse - "Fiumi di parole", Aleandro Baldi e Francesca Alotta - "Non amarmi", Al Bano e Romina Power - "Felicità")
Irama - "Cyrano" (Francesco Guccini)
Maneskin - "Amandoti" (Cccp Di Giovanni Lindo Ferretti) con Manuel Agnelli
Random - "Ragazzo fortunato" (Jovanotti) con i The Kolors
Willie Peyote - "Giudizi universali" (Samuele Bersani) con Samuele Bersani
Orietta Berti - "Io che amo solo te" (Sergio Endrigo) con Le Deva
Gio Evan - "Gli anni" (883) con i cantanti di The Voice Senior
Ghemon - Medley "Le ragazze", "Donne", "Acqua e sapone", "La canzone del sole" con i Neri Per Caso
La Rappresentante di Lista - "Splendido splendente" (Donatella Rettore) con Donatella Rettore
Arisa - "Quando" (Pino Daniele) con Michele Bravi
Madame - "Prisencolinensinainciusol" (Adriano Celentano)
Annalisa - "La musica è finita" (Ornella Vanoni) con Federico Poggipollini
Lo Stato Sociale - "Non è per sempre" (Afterhours) con Emanuela Fanelli e Francesco Pannofino
Gaia - "Mi sono innamorato di te" (Luigi Tenco) con Lous And The Yakuza
Colapesce e Dimartino - "Povera patria" (Franco Battiato)
Coma_Cose - "Il mio canto libero" (Lucio Battisti) con Alberto Radius e Mamakass
Max Gazzè - "Del mondo" (Csi Di Giovanni Lindo Ferretti) con Daniele Silvestri e The Magical Mistery Band
Malika Ayane - "Insieme a te non ci sto più" (Caterina Caselli)
Ermal Meta - "Caruso" (Lucio Dalla) con Napoli Mandolin Orchestra
Aiello - "Gianna" (Rino Gaetano) con Vegas Jones
 
Per ovvie ragioni, ossia il numero di canzoni da eseguire, i tempi si concentrano quasi esclusivamente sulle esibiizioni: lo stesso Fiorello limita la sua presenza. L'ospite Antonella Ferrari presenta un toccante monologo sulla sclerosi multipla che è uno dei momenti più belli della serata, e ci ricorda quanto manca il teatro in questi tempi cupi. Ospite anche Valeria Fabrizi, esclusivamente per una presentazioneTorna Zlatan Ibrahimovic, giunto a Sanremo in modo rocambolesco: un passaggio in moto per arrivare dopo essere rimasto bloccato in autostrada. Suo il momento con Sinisa Mihajlovic, cosa che non ha molto a che vedere con la musica, ma tant'è. Mai come in questo momento, calza il paragone tra il Festival e un frullatore.
Il terzo quadro di Achille Lauro, sulle note di "Penelope", vede la partecipazione di Monica Guerritore ed Emma.
La classifica della serata delle cover e la classifica generale premiano ancora Ermal Meta, che rimane saldamente in prima posizione. Si toccano le 2 di notte, prima di poter spegnere la tv...
(gm)
 
serata 3
 

Sanremo 2021: si valutano gli ascolti

Sanremo CS 04
DIARIO (NON) DA SANREMO

Ascolti ancora bassi, relativamente all'anno scorso. Per Amadeus, la situazione sociale ha il suo peso

Con 10.113.000 spettatori e il 41,2% di share per la prima parte, il Festival non fa il botto: i numeri scendono rispetto all'anno scorso. Si cercano le cause in conferenza stampa, anche se la situazione nazionale sta impattando anche sugli ascolti.
Lo sottolinea Amadeus“Le partite hanno tolto esattamente il 4,5% che ci manca. Siamo in un momento di guerra, c'è gente che non sa se la sera mangerà, anche qui.Se sei arrabbiato e un amico di invita al compleanno, tu non ci vai, se ho un problema di lavoro non vado a festeggiare…Tutto questo toglie forza all'evento; l'anno scorso avevamo tutto dalla nostra parte e quest'anno non abbiamo pubblico. Per me questo dato è commovente. Questo è il programma tv più forte che si sia mai stato, perché quest'anno l'evento intorno non c'è”.
Claudio Fasulo annuncia che si inizierà con Negramaro e loro omaggio a Lucio Dalla ("4/3/1943"). La primadonna della serata sarà Vittoria CerettiSinisa Mihajlovic e Donato Grande, powerchair football, saranno gli ospiti di Ibraimovich. Ospiti anche Valeria Fabrizi e Antonella Ferrari.
Monica Guerritore ed Emma saranno ospiti di Achille Lauro, che canterà "Penelope".
Sulla questione del presunto plagio, Fasulo: "Questione Maneskin: con i consulenti musicali Rai abbiamo sentito il brano e non si tratta di plagio strutturale, armonico e melodico".
Amadeus, interrogato sulla questione Irama“Se dovesse vincere ci collegheremo con lui e faremo rivedere il suo video. E' regolamente in gara”. Fasulo: “Se dovesse vincere sarebbe il primo vincitore in dad”.
Interrogato sui due momenti di maggior picco delle prime di sue serate (esibizioni di Diodato e Bugo), Amadeus: “I due picchi sono sui momenti che ci riportano allo scorso anno, a quello che ti ha fatto piacere e che ti va di rivedere. Come se vedessi il filmino delle ultime vacanze”.
Sulla qualità dello spettacolo: “Non c'è uno spettacolo televisivo perfetto e c'è sempre qualcosa da cambiare. Se la serata fosse andata in onda l'anno scorso avrebbe fatto i risultati dell'anno scorso. Siamo in un contesto in cui siamo al picco della povertà in Italia. E' una situazione imparagonabile, la gente è arrabbiata. Per me quel risultato di ascolto è come l'oro. Altri ospiti che abbiamo ipotizzato non sono potuti venire: altro effetto Covid”.
 

Pagine

Abbonamento a RSS - sanremo 2021