vasco rossi

Vasco Rossi: sua la prima canzone del 2021

Una canzone d'amore buttata via

Dalle 00:01 del 01.01.2021 è fuori ovunque il nuovo singolo "Una canzone d'amore buttata via"

La prima canzone dell’anno, la prima nel programma di Bolle, la prima dell’album che verrà nel 2021, l’anno della rinascita. 
Da Vasco ti aspetti sempre qualcosa e lui non delude mai. Arriva sempre, con la sua faccia da impunito, la sua voce, i suoi testi le sue musiche.  Poesia, sogno e chitarre rock, come nelle migliori sue ballad.
“non lasciarmi andar via, non lasciare che sia una canzone d’amore buttata via Ma… chi la butta via una canzone d’amore se è sua?
Di sicuro non il popolo dei suoi fan e followers che aspetta solo di “raccoglierla” dal momento in cui ne ha annunciato l’uscita, una sera, a totale sorpresa per tutti, in un post su Instagram. Dalle 00:01 del 01.01.2021 esce  dappertutto il nuovo singolo “Una canzone d’amore buttata via”(prodotta con Celso Valli) e Vasco ha scelto di presentarla in esclusiva, e per la prima volta, da Bolle in apertura del suo “Danza con me”, in onda il 1°gennaio sera su Raiuno
Bolle che balla Vasco, quando la danza incontra il rock e scocca la scintilla, che esplode creando un momento di vera poesia e di grande energia. Bolle “interpreta” Vasco danzando su una coreografia da sogno.  Il miglior inizio per “Una canzone d’amore buttata via”. Con grande generosità.
A pensarci bene, sono 15 anni che Vasco non va in televisione (...è la tv che va da lui…). Non è propriamente il suo mezzo prediletto, per comunicare preferisce i social dove lo seguono in milioni. E i concerti. Il palco, il suo habitat naturale.
Vasco non appare spesso in tv, l’ultima volta nel 2005, al Festival di Sanremo di Bonolis, per chiudere il cerchio iniziato 22 anni prima con “Vita spericolata” e aprirne contemporaneamente un altro, l’era di “Un senso”. Da allora molti cerchi se ne sono chiusi, l’ultimo a Modena Park nel 2017 con la carica mondiale dei 225.000, e molti se ne sono aperti in 40 anni di splendida carriera rock.
Il nuovo parte da “Una canzone d’amore buttata via”. Che apre il 2021 ed è anche il primo inedito dell’album, attualmente in lavorazione, che verrà nel 2021, dopo l’estate. Album molto atteso che arriva a 6 anni +1 dall’ultimo lavoro di studio “Sono Innocente”, 6 volte Platino nel 2014 e a 4 +1 da “Vasco Non Stop” l’antologia 5 volte Platino, nel 2016. Ps:  Due prestigiosi riconoscimenti nell’ultimo mese: Premio Tenco 2020 e Nettuno d’Oro, la massima onorificenza che il Sindaco di Bologna può dare.
(comunicato Universal Music a cura di G.Vitali)
 

A Vasco e Sting i Premi Tenco 2020

Tenco 2020 Sanremo

Speciale Tv Rai3 il 28 Dicembre, girato nei giorni scorsi al Teatro Ariston e in alcune location di Sanremo

Roma, 21 dicembre 2020 - Vasco Rossi, Sting e Vincenzo Mollica (operatore culturale) sono i vincitori del PREMIO TENCO 2020, il riconoscimento assegnato dal 1974 alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d'autore mondiale. Le tipologie del premio sono due: per cantautori e per operatori culturali. I nomi delle due icone che hanno fatto la storia della musica, annunciati oggi in conferenza stampa, rendono unico il prestigioso cast del “Tenco2020”, lo speciale Tv in onda lunedì 28 dicembre in seconda serata su Rai3, impreziosito dalle esibizioni degli artisti registrate al Teatro Ariston e in alcune location di Sanremo.
LO SPECIALE TV - Il programma, condotto da Pino Strabioli e Gino Castaldo, vedrà la consegna delle Targhe Tenco e dei Premi Tenco 2020.
Con un filo conduttore che racconta in sottofondo le origini e le radici dello storico Club Tenco e della Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco), quest’anno sospesa come molte manifestazioni per l’emergenza sanitaria, ci saranno immagini inedite di archivio, ma anche esibizioni uniche ed esclusive come il Premio Tenco ha abituato negli anni.
Sarà Morgan, accompagnato dal suo pianoforte, ad aprire lo speciale con la tradizionale sigla della rassegna, il brano Lontanto Lontano di Luigi Tenco che ogni anno viene interpretato da un cantautore.
A ricevere il premio quest’anno anche un artista internazionale d’eccezione, Sting, autore di brani entrati nella storia della musica mondiale. Sting, che ha da poco pubblicato September, singolo collaborativo con l’amico e collega Zucchero, uscirà a marzo 2021 con il suo nuovo album “Duets”, ennesima dimostrazione del suo ruolo centrale nella musica internazionale. Per il Tenco si esibirà con Zucchero proprio in un’inedita versione acustica di September.
Oltre ai tre vincitori del Premio Tenco 2020 saranno presenti, quindi, tutti i vincitori delle Targhe Tenco 2020.
Al ritorno in TV del Premio Tenco, non poteva mancare Francesco Guccini che quest’anno è stato protagonista delle Targhe Tenco 2020 con Note di viaggio - Capitolo 1: venite avanti…: una raccolta di sue canzoni scelte dallo stesso cantautore, prodotto da Mauro Pagani, che ha vinto il riconoscimento per l’Album a progetto. In rappresentanza di tutti gli artisti che hanno preso parte al lavoro discografico, sul palco salirà Francesco Gabbani che interpreterà Quattro stracci.
Brunori Sas che, con Cip! si è aggiudicato la Targa Miglior Album, proporrà dal Teatro Ariston Al di là dell’amore. Quindi Tosca, che quest’anno ha ricevuto due Targhe Tenco: Miglior Canzone con Ho amato tutto scritta da Pietro Cantarelli e Miglior Interprete con Morabeza. Paolo Jannacci che con Canterò ha vinto la Targa Opera Prima e la Nuova Compagnia di Canto Popolare con Napoli 1534. Tra moresche e villanelle, Targa Album in Dialetto
La Targa Album a progetto quest’anno ha ottenuto un ex aequo con Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero prodotto da Mimmo Ferraro di Squilibri EditoreA nome degli artisti che hanno preso parte al progetto si esibiranno Vittorio De Scalzi con Tra poco è giorno e Gigliola Cinquetti con Alessandro D’Alessandro in Periferia.
Il Premio Tenco operatore culturale Vincenzo Mollica porterà alla memoria alcuni dei momenti più importanti e curiosi delle prime edizioni della Rassegna nel suo stile di racconto che tanto lo ha reso celebre e amato in Italia.
Per la prima volta, inoltre, è stato istituito il Premio GrupYorum in omaggio all’omonima band turca impegnata sia politicamente che socialmente e perseguitata dal regime di Erdogan, che ne ha proibito qualunque concerto e ha incarcerato alcuni dei suoi membri. Tre di questi sono morti dopo quasi un anno di sciopero della fame. È proprio a loro nome e a quello dei moltissimi cantautori e musicisti perseguitati dalle dittature, che è rivolto il Premio.
Il Premio GrupYorum, in collaborazione con Amnesty International, sarà consegnato al cantautore e musicista egiziano rifugiato politico in Finlandia, Ramy Essam.
"Premio Tenco 2020" è organizzato e prodotto dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, Regione Liguria, SIAE, Camera di Commercio Riviere di Liguria, NUOVOIMAIE e Unogas. La produzione esecutiva è di Gruppo Eventi con la supervisione per la messa in onda di iCompany. Un programma di Massimo Bonelli per direzione artistica di Stefano Senardi e Sergio Sacchi e la regia di Stefano Sartini. Radio1 Rai è media partner. 
 

Vasco: arriva "Se ti potessi dire"

Se ti potessi dire
COMUNICATO STAMPA

L’"ultima nuova canzone" del rocker

Ottobre è il mese della mia ultima nuova canzone! Non vedo l’ora che l’ascoltiate”, scrive Vasco Rossi sui suoi social e cresce l’attesa mentre comincia il conto alla rovescia.
Si intitola “Se ti potessi dire”, parole e musica by V.R., ed è Una Bomba!!
Il brano esce il 25 ottobre accompagnato da un video by Pepsy Romanoff, il regista che lo segue e lo racconta per immagini da 4 anni.
In attesa che la nuova canzone venga scoperta dalle radio, Vasco dialoga con i suoi followers (ha superato il milione su Instagram) e mescola le carte anticipando l’uscita (il 6 dicembre) del doppio album/dvd del Record dei 6/6 concerti a San Siro, VNSL2019 e non solo.  
E’ in arrivo, a fine novembre, nei cinema il FILM che racchiude immagini suoni e parole di 2 anni del Re degli Stadi, trionfatore dell’estate per due anni consecutivi con i Non Stop Live 2018 e 2019, complessivamente 18 concerti e oltre 900.000 persone dal sud al nord della penisola.
Anticipazioni “abusive” anche sul fronte concerti: l’anno prossimo pausa dagli stadi e spazio ai VASCONONSTOPFESTIVAL 2020. Confermata la partenza da Firenze Rocks, si aggiunge ora Imola. Un gran bel ritorno all’autodromo! Il primo, del 1998, non si scorda mai.
La nuova canzone è molto attesa perché, un po’ ironicamente e un po’ provocatoriamente, nel libro “Non Stop” con la linguaccia in copertina, l’ha chiamata l’”ultima” e “definitiva”.
“Ultima” certo, in ordine di tempo non certo di importanza.
“Se ti potessi dire” arriva a qualche anno da “Sono Innocente ma” e dopo “La Verità”, l’ultima hit che “vale come un album”. Come questa.
(comunicato Universal Music a cura di E.Forastiero)
 

Vasco: in radio "Come nelle favole"

COMUNICATO STAMPA

Cresce l'attesa per Modena Park 01-07-‘017

Parte il conto alla rovescia, mancano poco più di 3 mesi a VASCO MODENA PARK, l’evento “epocale” dei suoi primi 40 anni di fronte del palco, che il prossimo 1 luglio richiamerà al Parco E. Ferrari di Modena circa 220.000 persone. Modena capitale “mondiale” del Rock 2017.
Polverizzato il record europeo con oltre 193.000 biglietti “trasparenti”, bruciati in poche ore nel giro di due giorni. Con il quantitativo di biglietti che saranno ancora messi in vendita tra poco, VASCO MODENA PARK 01-07, concerto unico ed irripetibile del 2017, si avvia ad essere record mondiale per numero di paganti in una sola sera.
Mentre proseguono a ritmo serrato i preparativi per rendere accogliente e funzionale il Parco E. Ferrari di Modena, uno dei più bei parchi cittadini d’Europa, Vasco dalla sua pagina di Facebook comunica ai suoi fedelissimi di essere alla ricerca della scaletta perfetta,
Arriva venerdì 17 marzo in radio la leggerezza di “Come nelle favole”, la canzone che ci accompagnerà alle porte del concerto evento in quel di Modena… ModenaPark, là dove tutto è cominciato (da dj e precursore della radio) e tutto... ricomincia!
Dopo il colpo allo stomaco di “Un mondo migliore”, ballad entrata direttamente nella storia, con la primavera che “bussa alla finestra”, colpisce al cuore “Come nelle favole”, un Blasco doc irresistibile nell’interpretazione, tra sogno e malinconica ironia.
(comunicato Universal Music a cura di L. Schirripa)
 

Vasco canta "Un mondo migliore"

COMUNICATO STAMPA

Arriva il nuovo singolo del rocker italiano

Si intitola “Un mondo migliore”  il nuovo  singolo di Vasco Rossi e dal 14 ottobre sarà in radio e disponibile in versione digitale. 
Tra cambiamenti e consapevolezze ultimi, le sue riflessioni sulla ita e sulla necessità di “essere libero” (Sai / essere libero / costa soltanto / qualche rimpianto).  Tratta uno dei suoi argomenti preferiti, come nella  migliore tradizione dai tempi di “Liberi liberi” (da chi da che cosa) fino a “Come vorrei”, passando per “C’è chi dice no” (“tanta gente è convinta che ci sia nell’aldi là – qualche cosa chissà..”) e  anche  per  “La noia”, ci sta.
L’ironia e la malinconia ne sono l’espressione, il mood tipico di Vasco, beffardo e malinconico, l’attrazione fatale delle sue migliori interpretazioni ( Sì / tutto è possibile / perfino credere / che possa esistere / Un mondo migliore).
Il video che accompagna “Un mondo migliore”  è stato ideato e diretto da Pepsy Romanoff, che ne ha costruito una storia che assomiglia molto al mondo oggi. Praticamente un corto con una sceneggiatura liberamente ispirata dal testo della canzone.  Una interpretazione onirica, certamente condivisibile. La canzone lascia ampio spazio all’immaginazione, ognuno la farà sua.
Straordinario il protagonista, l’altra faccia di Vasco nel video,  l’attore Vinicio Marchioni, che tutti conosciamo e abbiamo apprezzato in Romanzo Criminale. Grinta  da vendere e sfida all’ultimo sguardo tra i due antagonisti. Un onore e …un motivo di curiosità in più  nell’attesa di condividerlo.
Ambientato in Puglia con i suoi straordinari panorami suggestivi: dall’immensa campagna del foggiano tra maestose pale eoliche, alla cava di marmo con i suoi canyon dal sapore western, fino alla riscoperta di un  paesaggio industriale per il  finale con effetti speciali.
Tutti non luoghi e spazi aperti che il regista ha scelto anche come ideale continuazione dei precedenti video da lui realizzati, “Come Vorrei” e “Tutto in una Notte” (il dvd sempre in classifica).
(comunicato Universal Music a cura di L. Schirripa)
 

Vasco pronto ad accendere Padova

Domenica e lunedì i concerti finali del LiveKom015

Il LiveKom015 di Vasco Rossi si appresta al gran finale dopo i sold out in sette città. Domani e lunedì alle 21,15 il rocker torna a Padova, città dalla quale manca da undici anni, per una doppia tappa allo Stadio Euganeo, secondo grande evento estivo dopo l’eccezionale affluenza con Lorenzo Jovanotti. Il Blasco porterà sull’immenso impianto allestito per l’occasione il meglio del suo repertorio, da 'Bollicine' all’ultimo 'Sono Innocente', oltre trent’anni di gloria con 'Albachiara', 'Buoni o Cattivi' e 'Sally'.
L’organizzazione ribadisce il piano viabilità in funzione della moltitudine di spettatori. Attesi 70.000 fan per la grande chiusura del LiveKom015. 
Su zedlive.com/vasco è possibile scaricare la mappa viabilità e parcheggi, la mappa dello stadio con tutti gli accessi e le informazioni utili per essere preparati al grande evento. Biglietti ancora disponibili per entrambe le date alle casse dello stadio.
(fonte: Adnkronos)

Pagine

Abbonamento a RSS - vasco rossi