10 Years

Rsu

Cgil-Cisl-Uil in piazza a Vicenza contro la crisi

20.000 lavoratori hanno invaso Piazza dei Signori

Corposa partecipazione dei Veneziani alla muscolare manifestazione regionale organizzata da Cgil Cisl e Uil. Tutte le organizzazioni di categoria si sono unite ai rispettivi Confederali nel richiamare la Politica e Confindustria a maggior serietà e impegno per trovare il pertugio giusto per uscire dal tunnel della crisi.Unità che si comincia ad intravvedere anche nella triade l'indomani all'accordo storico sulla rappresentanza.Manifestazione che rappresenta la prova generale per quella del prossimo 22 Giugno a Roma, ed il Veneto è già pronto.
soundtrack: Rino Gaetano / Il Cielo E' Sempre Piu' Blu
 

In Fincantieri ora ci sono due RSU, forse una, anzi nessuna

Il "doppio verbale" sulle recenti elezioni tiene bloccata la nomina della nuova RSU

A più di un mese dal rinnovo RSU in Fincantieri Marghera non c'è ancora stata la nomina ufficiale dei nuovi delegati dei lavoratori. La nomina spetta a Confindustria che, suo malgrado, si trova ingabbiata dalla presenza di due verbali distinti sui risultati dell'ultima tornata elettoral-sindacale.
Ambedue i verbali certificano la legittimità della elezione avvenuta il 22-23-24 Aprile scorso, ma è sulla quantità di delegati spettanti ad ogni sigla sindacale che c'è forte distonia. Il verbale di FIM-UILM assegna i delegati nel rispetto delle regole Confederali CGIL-CISL-UIL del 1993, mentre il verbale di FIOM è stato redatto secondo un suo esclusivo criterio. Ma questo basta a Confindustria per restituire i verbali a Fincantieri e sollevarsi dall'onere di prendere una posizione definitiva. Una "melina" grottesca che diventa paradossale perché ora l'Azienda si sente legittimata nel negare la concessione dei permessi ai delegati dei lavoratori: siano essi "vecchi o nuov", la Fincantieri non concederà a nessuno di abbandonare il proprio posto di lavoro per oneri di rappresentanza.

Alla Fincantieri c'è una nuova rsu

Alla UILM gli impiegati, alla FIOM gli operai

Mercoledì 24, in Consiglio di fabbrica di Fincantieri CNI, si è svolto lo spoglio sulla tornata elettorale per il rinnovo del mandato ai Rappresentanti dei lavoratori.
La Commissione elettorale ha registrato una ottima adesione al voto. con circa 860 dipendenti che si sono regolarmente recati a votare su un totale di 1003 aventi diritto. Dei due seggi, impiegati ed operai, il primo ad essere verificato per la preferenza di voto è stato quello dei "colletti bianchi", che ha visto prevalere la sigla UILM-Uil con 112 preferenze, a seguire FIOM-Cgil con 111 e FIM-Cisl con 60.
Nel seggio operai invece si è registrata la netta prevalenza di FIOM-Cgil su FIM-Cisl e UILM-Uil, forte di una campagna elettorale tutta baricentrata sulla opposizione vigorosa ad un eventuale accordo sulla "flessibilità di orario", da barattare con i vertici dell’Azienda in cambio ad un corposo nuovo carico di lavoro.

In Fincantieri si rinnova la RSU

Alle 20 è stato firmato il verbale dalla commissione elettorale

Arriva in tarda serata di oggi la firma della Commissione Elettorale presieduta dal Presidente Andrea Giraldi . Tre i giorni deputati a designare i 12 Rappresentati dei Lavoratori della piu' grande industria metalmeccanica del Veneto.Il 22, 23 e 24 Aprile prossimo in Fincantieri Marghera la RSU andrà al rinnovo in uno scenario profondamente mutato dagli effetti dell'ultimo accordo sulla ristrutturazione.
Lo stabilimento di Marghera arriva da due anni estenuanti di cassa integrazione e con un numero di dipendenti che sfiora appena le 1000 unità, quando a fine 2011 erano ben più di 1200.
Fim, Fiom e Uilm convergono nel dare una risposta alla forte richiesta di rinnovamento che attraversa l'intero Paese, pur mantenendo posizioni piuttosto arcaiche nell'assegnazione della quota 1/3 (quattro delegati su dodici) della quale non si fa menzione nel verbale della Commissione Elettorale.
soundtrack: Enzo Jannacci "quelli che..."
 

Fincantieri Marghera: gli esuberi sono 250. Forse.

Che il destino del "Breda" dovesse impattare prima o poi con la ristrutturazione di Fincantieri era assodato. Quale dimensione avrebbe avuto il sacrificio richiesto ai cantierini di Via delle Industrie 18 lo si conosce solo ora. Fincantieri, nel Comitato Consuntivo del giorno 5 Dicembre a Roma, ha dichiarato l'apertura della procedura di cassa integrazione straordinaria - CigS per tutti i cantieri, inclusa la sede di Porto Marghera. A Venezia vengono dichiarati 445 dipendenti posti in sospensione straordinaria, ma il loro numero aumenterà fino al raggiungimento di un massimo di 700 unità.

Pagine

Abbonamento a RSS - Rsu