10 Years

File.41: P L Z - intervista

P L Z Milano d'Agosto

"Milano d'Agosto" è il singolo che ascolteremo

Uno spettro si aggira per la scena indipendente italiana. Lo spettro di P L Z. Un nome che è anche un modo per chiedere “permesso, posso entrare?”. Per favore, mi puoi far godere ancora una volta prima di sparire? P L Z è uno spettro gentile, raramente si arrabbia, se non quando si collega a un terminale e allora le sinapsi entrano in cortocircuito con i miraggi, le storture della rete. Tenete lontano P L Z dall’internet e dai social: meglio farlo stare in mezzo a un bosco, magari con un discman anni ’90 calato sulle orecchie (le orecchie che non ha), a ballare da solo come in quella scena in “The Lobster”. Che poi da solo P L Z non è mai. Più spesso è bino. Altre addirittura trino.
Milano d’Agosto” è il nuovo singolo di P L Z in uscita venerdì 18 settembreNon è una canzone sul lockdown da covid. È piuttosto una richiesta d’aiuto, un SOS lanciato per essere salvati da se stessi, dalle proprie paranoie. All’esterno, la città dove viviamo, che d’estate diventa una serra vuota asfissiante di disagio collettivo. Dentro, la bolla delle relazioni virtuali senza aria condizionata, il desiderio che affiora rabbioso sulle labbra. L’unico conforto è nel pensiero che qualcuno arrivi e ci porti via, in vacanza, ad un rave, perfino in ambulanza per un TSO.
Comunque lontano.
L'intervista con P L Z andrà in onda:
Martedì 6 ottobre alle 16:35 e venerdì 9 ottobre alle 10:10.
 
Tags: 
plz
intervista
milano d'agosto