Justin Timberlake esce con "No Angels"

Justin Timberlake - No Angels

Il singolo è contenuto nel nuovo album “Everything I Thought it Was”

È uscito oggi “No Angels”, il nuovo singolo dell’icona pop mondiale Justin Timberlake!
Il brano è contenuto nel nuovo album “Everything I Thought it Was” (RCA Records/Sony Music) uscito oggi nei seguenti formati: CD, 2LP nero 140 grammi, 2LP nero sfumato con effetto marmo 140 grammi, 2LP grigio metallizzato con inserti neri 140 grammi.
"No Angels" segue la pubblicazione di “Selfish”, il primo singolo che ha anticipato l’album, e che ha raggiunto la Top 20 dell’Airplay radiofonico italiano.
Justin Timberlake è un artista poliedrico, cantante, produttore discografico, cantautore e attore. Nel corso della sua carriera ha venduto oltre 54 milioni di album e 63 milioni di singoli a livello globale, che si sommano agli oltre 70 milioni di dischi come voce principale degli *NSYNC. Justin ha vinto 10 Grammy Awards spaziando tra i generi pop, dance e R&B, riconoscimenti arrivati anche grazie ai suoi album di successo da solista "Man of the Woods", "The 20/20 Experience", "FutureSex/LoveSounds" e "Justified" - oltre alle sue collaborazioni con Jay-Z. Ha accumulato oltre 23 miliardi di stream audio e video a livello globale e ha vinto 4 premi Emmy per le sue memorabili partecipazioni al "Saturday Night Live". Sul grande schermo, ha prestato la sua voce al cartone animato Trolls della DreamWorks (il suo brano "Can't Stop the Feeling!" tratto da Trolls è stato nominato come "Miglior Canzone Originale" agli Academy Awards del 2017) incluso il terzo capitolo "Trolls Band Together" uscito nel 2023.
(comunicato Sony Music a cura di S.Sisti)
 

File.41: The Elephant - intervista

The Elephant

Un viaggio attraverso la teoria del matematico Edward Norton Lorenz

Il brano "Chaos Theory", terzo singolo della band pesarese The Elephant, è una traccia che attraverso le sue parole esplora i concetti legati alla teoria del matematico Edward Norton Lorenz, che affronta l'instabilità delle relazioni umane e l'imprevedibilità degli eventi.
Attraverso una combinazione di suoni e testi incisivi, il brano riflette sulla complessità dei legami interpersonali e sulla loro natura mutevole.
In "Chaos Theory", The Elephant trasmette anche l'idea della fusione di elementi contrastanti, suggerendo la possibilità di una rappresentazione artistica della tensione e dell'armonizzazione di forze opposte. Questo approccio riflette in modo eloquente le dinamiche relazionali complesse, offrendo agli ascoltatori una prospettiva unica sulla vita e sulle emozioni umane.
Con la sua combinazione di sonorità coinvolgenti e testi profondi, "Theory of Chaos" è un brano che intriga l'ascoltatore e lo invita a riflettere sulle complessità della vita e delle relazioni umane.
Il progetto The Elephant nasce nel Febbraio 2018 a Pesaro. Inizialmente come trio formato da Marco Catacchio, Giovanni Murolo e Marco Sanchioni, amici di vecchia data, che con due bassi e una batteria, aggiungendo voce e cori danno vita ad uno stoner rock con influenze blues e dark desert.
Nel 2019 la band registra il primo lavoro in studio con il supporto di Luca Vagnini, un album di 10 brani dal titolo “The Elephant”, pubblicato da Karma Conspiracy.
Nel 2022 entra a far parte della band un terzo bassista, Enrico Nicolini, con il quale si preparano a tornare in studio e uscire con un nuovo lavoro pubblicato da Sorry Mom!.
Abbiamo incontrato il batterista della band, Marco Sanchioni, andrà in onda:
Venerdì 15 marzo alle 16:35 e martedì 19 marzo alle 10:10.
 

Tananai torna con nuova musica

Tananai - Veleno

"Veleno" è il nuovo singolo, in uscita venerdì 15 marzo

Dopo un 2023 ricco di successi e traguardi raggiunti, confermandosi come uno dei nomi più apprezzati della scena pop italiana, Tananai è pronto a tornare con tanta musica e nuovi progetti. Il nuovo singoloVeleno” esce venerdì 15 marzo 2024, in radio e su tutte le piattaforme digitali.
Veleno” è il racconto di un amore che richiede risposte, in un viaggio fatto di rischi in cui il desiderio di viversi e mettersi in gioco supera la paura di farsi male. Attraverso un immaginario ben chiaro, fatto di sguardi, domande e metafore, la voce di Tananai accompagna l’ascoltatore all’interno di una storia un po’ tormentata, da cui sembra impossibile allontanarsi. Scritto da Tananai e prodotto dall’artista stesso insieme a Davide Simonetta, “Veleno” è il primo singolo dell’artista per Eclectic Records/Capitol Records Italy.
Veleno”, dopo un periodo di pausa e di studio, segna ufficialmente l’inizio della nuova fase artistica di Tananai, il quale conferma il suo status di cantautore autentico, dopo un anno da protagonista che lo ha visto in top10 nella classifica Fimi degli album più venduti del 2023 con “Rave, Eclissi” (doppio disco di platino) e #5 nella classifica dei singoli più acquistati con “Tango” (quintuplo disco di platino), oltre ai sold out del suo primo tour nei palazzetti e dei live estivi 2023. 
Il suo ritorno era già stato reso noto dall’annuncio del tour “Tananai Live 2024 nei palasport italiani, che lo vedrà rincontrare il proprio pubblico a partire da inizio novembre con la data zero al Palazzo del Turismo di Jesolo (VE) sabato 2 e proseguendo poi per un doppio appuntamento al Forum di Milano lunedì 4 e martedì 5, al Nelson Mandela Forum di Firenze venerdì 8, al Kioene Arena di Padova sabato 9 e al Palaflorio di Bari martedì 12. La nuova tournée del cantautore continuerà poi venerdì 15 al Palasele di Eboli (SA), al Palazzo dello Sport di Roma mercoledì 20, al Modigliani Forum di Livorno sabato 23, all’Unipol Arena di Bologna mercoledì 27, alla Vitrifrigo Arena di Pesaro venerdì 29, concludendosi a Torino, martedì 3 dicembre presso l’Inalpi ArenaQui maggiori informazioni e biglietti.
(comunicato stampa WordsForYou a cura di G. Sbrissa - photo by Bogdan Chilldays Plakov)
 

File.41: Francesco Cavestri - intervista

Francesco Cavestri

Un album ispirato alla bellezza della musica ed ai suoi legami tra i generi e gli artisti

IKI - Bellezza ispiratrice” è il nuovo album di Francesco Cavestri disponibile sulle piattaforme di streaming digitale dal 19 gennaio 2024.
Pianista compositore e divulgatore (classe 2003), Francesco Cavestri studia pianoforte dall’età di 4 anni e si laurea a 20 anni in pianoforte jazz al Conservatorio di Bologna (il più giovane laureato del dipartimento Jazz). Negli USA ha modo di frequentare la scena musicale newyorkese e di studiare al Berklee College of Music di Boston, dove conosce un gruppo di musicisti americani con cui si esibirà in importanti rassegne estive a Bologna e a Boston. 
Il suo primo album “Early17,” una combinazione di hip-hop, soul e R&B, con elementi di jazz contemporaneo, con 9 tracce inedite e feat di Fabrizio Bosso, ottiene consenso di pubblico e di critica. Cavestri in questi anni si è esibito in importanti Festival e Jazz Club italiani ed esteri  (il Bravo Caffè di Bologna, l’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, la Cantina Bentivoglio di Bologna, il Wally’s Jazz Club di Boston, la Casa del Jazz di Roma, il Festival Time in Jazz in Sardegna, il Festival JazzMi a Milano). Come divulgatore ha presentato la sua lezione-concerto “Jazz/hip hop – due generi fratelli) nelle scuole, nei teatri (anche a fianco di Paolo Fresu) e nei festival (Time in Jazz e JazzMI) e a breve uscirà anche una pubblicazione.
Al Festival “Strada del Jazz 2023” con il suo concerto in Piazza Maggiore a Bologna (che è stato registrato e prodotto dalla Regione Emilia Romagna per la rassegna Viralissima.) ha vinto il Premio come giovane pianista che unisce presente e futuro.
“IKI - Bellezza ispiratrice”, come si comprende dal titolo, è ispirato alla bellezza della musica ed ai suoi legami tra i generi e gli artisti. E’ un album col quale Cavestri procede nel suo percorso alla scoperta del jazz nella sua forma più libera e aperta che trae ispirazione da fonti musicali diverse e a sua volta contribuisce alla nascita e allo sviluppo di nuove musiche e stili, in un rapporto di continuo scambio e confronto con le innovazioni sonore della contemporaneità. Mentre nel primo album Cavestri analizzava i profondi rapporti che sussistono tra due generi così apparentemente diversi come jazz e hip hop, nel nuovo progetto, “IKI - bellezza ispiratrice”, la ricerca è stata maggiormente improntata ai legami tra jazz e musica elettronica, mantenendo sempre la centralità del pianoforte nella quasi totalità delle tracce. Nel nuovo album, vi è solamente una traccia in cui pianoforte non compare, sostituito da strumenti come tastiere e sintetizzatori.
Il legame di questo album con l’IKI, filosofia che racchiude l’essenza del pensiero giapponese, risiede proprio in questa concezione libera e multiforme che Cavestri vive verso la musica.
La nostra intervista con Francesco Cavestri andrà in onda:
Martedì 12 marzo alle 16:35 e venerdì 15 marzo alle 10:10.
 

Ariana Grande: arriva "eternal sunshine"

Torna con un nuovo album l'artista multiplatino, il settimo della sua premiata carriera

L’artista multiplatino, vincitrice di un Grammy Award e popstar internazionale Ariana Grande torna oggi sulla scena musicale con l’atteso nuovo album “eternal sunshine”, già disponibile su tutte le piattaforme digitali e in esclusiva sullo shop Universal in formato CD e vinile con 4 special cover e su Discoteca Laziale con una quinta cover alternativa. 
L’uscita è accompagnata dal nuovo singolo “we can’t be friends (wait for your love)”, del quale a partire dalle ore 16 di oggi sarà disponibile su YouTube anche il videoclip ufficiale. we can’t be friends (wait for your love)” è una ballad electro-pop in cui il tono vulnerabile e malinconico di Ariana si unisce a un beat dance.
Settimo progetto discografico di Ariana Grande, che esce con un nuovo disco a distanza di quattro anni dall’ultimo. “eternal sunshine” è composto da 13 tracce con un unico feat d’eccezione: nell’ultima traccia, infatti, Ariana canta insieme a sua nonna. L’album è stato anticipato dall’uscita del singolo “yes, and?”, pubblicato il 12 gennaio, che ha debuttato #1 nelle Global Charts di Spotify e Apple Music, #1 nella Billboard Hot 100, diventando il suo ottavo singolo a raggiungere la prima posizione e il ventunesimo ad essere in top10 nella Billboard Hot 100, debuttando in top20 su Spotify Italia e top15 su Apple Music Italia. Attualmente “yes, and?” è in top10 nella classifica EarOne. Ariana Grande ha anche regalato ai fan un remix del singolo in collaborazione con la superstar Mariah Carey.
“eternal sunshine” segue il precedente album pubblicato nel 2020, “positions”, certificato disco d’oro in Italia e che contiene al suo interno le hit, entrambe certificate disco d’oro nel nostro Paese, “positions” e “34+35”. Nell’estate 2023 l’artista aveva fatto un breve ritorno sulle scene musicali per omaggiare il proprio pubblico con la riedizione del suo album d’esordio, in occasione del suo decimo anniversario, “Yours Truly (Tenth Anniversary Edition)”.
Oltre alla sua nuova musica, quest’anno Ariana Grande sarà sui grandi schermi dal 27 novembre per il suo ruolo da protagonista nel film “Wicked”, insieme a Cynthia Erivo, il cui trailer è stato rivelato per la prima volta durante il Super Bowl. 
(comunicato WordsForYou a cura di G. Diplotti)
 

File.41: Tekla - intervista

Tekla - Male

Incontro con la cantautrice bolognese per ascoltare il singolo "Male"

“Male” (LaPOP) è il nuovo singolo di Tekla che ha appositamente aperto un profilo su OnlyFans per sviscerare il concetto del brano stesso.
“Male” è un brano dall'atmosfera inquietante ed ammaliante, con sonorità che si alternano tra dolcezza e amarezza. La tematica centrale è la tossicità delle relazioni, quando si resta imprigionati in rapporti dove più che gioco d’amore avviene un gioco di potere. Accade quasi inconsciamente che ognuno scelga un ruolo: chi domina e chi subisce. Il messaggio del brano invita ad osservare. Prima ancora di vedere il “male” nell’altro, ci si interroga sul motivo dietro tale comportamento. Alla base di un atteggiamento dato o ricevuto c’è sempre una volontà, ma soprattutto un messaggio per noi, non contro di noi.
Il concetto del brano si apre con un grande fraintendimento, “credevo fossi qualcuno invece sei qualcun’altro” per poi concludere con “pensavi fossi qualcosa invece sono qualcos’altro”. “Male” è un boomerang: tutto ciò che lancia, ritorna. Liberarsi da circoli viziosi è complesso ma è la soluzione che ci permette una maggiore lucidità. Con questa canzone, la cantautrice vuole sottolineare quanto dipenda solamente da noi la condizione in cui ci ritroviamo.
Alla base del pezzo ritroviamo la tematica del fraintendimento, per questo è nata l’idea di promozione attraverso i social, con l’utilizzo della piattaforma OnlyFans, una piattaforma criticata e spesso utilizzata per la diffusione di contenuti espliciti.
Biografia
Francesca in arte Tekla nasce nel giugno del ’94 a Bologna. Sin da giovanissima si dimostra appassionata di poesia e musica. All’età di dodici anni partecipa al concorso L’Italia che canta 2006: il primo palco e la prima esperienza televisiva le regalano una piccola consapevolezza e curiosità nell’approfondire questo percorso. Vince il Premio Qualità. Questa magica esperienza è lo stimolo ad avviare un percorso di studio canoro insieme alla jazzista e concertista americana Irene Robbins. Nel 2014 pubblica in modo indipendente il suo primo singolo: Sola e Sporca. Nel 2015 inizia il percorso musicale su Rai2, al talent The Voice of Italy. Nel 2016 Fonoprint Studios è il primo contratto discografico con cui Tekla pubblica “Via”, brano curato da Cristian Riganò. Nel 2017 produce Marama il suo primo album con influenza afro-pop e afro-beat. Dal 2019 inizia un percorso indipendente di autoproduzione, che comprende include la creazione di testi e suoni per altri artisti, inizia così diverse collaborazioni in veste di autrice. Una collaborazione dalla quale è nato un progetto di duo femminile è quella con Ilaria: le due hanno pubblicato insieme “Isola”, “Déjà vu”, “NON PERDO MAI”, i singoli “Eh Bam Bam” (prod. Double Deejay) e Correre. A novembre esce il nuovo singolo solista “A volte capita”, seguito a dicembre da “Tutte le volte”.
“Male” è quindi l'ultimo singolo, che ascolteremo con Tekla in un'intervista che andrà in onda:
Venerdì 8 marzo alle 16:35 e martedì 12 marzo alle 10:10.
 

File.41: T.F.V - intervista

T.F.V

Dall'album "Costretti a sanguinare" ascolteremo "Stand Up"

Nel lontano 2008 i fratelli Dany & Luca in arte Johnny e Jimmy insieme a due amici hanno dato vita al loro progetto musicale scegliendo come nome T.F.V, acronimo di Time for Vomit.
Come fonte di ispirazione del gruppo importante citare band come Blink 182, Nofx, Sum 41, Anti-Flag e Descendents, oltre a esponenti del punk rock Italiano come i Punkreas e i Derozer.
Nel 2011 i T.F.V. incidono il loro primo album, “Disciplina Zero”, seguito da “Neuro Esplosione” registrato nel 2015. Nel 2017 la line - up cambia ed entrano a far parte dei giochi il batterista Stecco ed il chitarrista Dave.
Ecco così che comincia una serie di incredibili live come nel 2018 il Beat Fest di Empoli insieme ai Sum 41, che danno la possibilità al gruppo di accedere ad un pubblico di circa 5000 persone.
Sempre nel 2018 la band rilascia un nuovo ep chiamato: “C’era una volta un sogno” e nell'estate del 2019 arriva un altro grande successo: i T.F.V. hanno l'onore di condividere il palco del Bay Fest di Rimini insieme a gli Offspring e hanno l'incredibile opportunità di suonare insieme ai Lagwagon e ai Satanic Surfers all’Estragon di Bologna.
Nel febbraio 2024 è uscito il nuovo atteso album "Costretti a sanguinare", dal quale è tratto "Stand Up", il singolo che ascolteremo.
Ogni traccia di "Costretti a sanguinare" delinea temi come la passione, la lotta interiore e il dolore, con sonorità cupe ma anche allegre, arricchite da intense espressioni vocali che catturano l'angoscia e la tensione emotiva.
Questa tensione è espressa anche dalla copertina che ritrae immagini rappresentative delle sofferenze e delle ferite causate negli ultimi anni, contribuendo a trasmettere visivamente il percorso emotivo e concettuale dell'intero lavoro.
"Stand Up" è un' espressione motivazionale che invita a perseverare, a superare le sfide e a non rinunciare di fronte alle difficoltà. Non importa quante volte si possa cadere o fallire, l'importante è rialzarsi e continuare a lottare per ciò in cui si crede.
La nostra intervista con Jimmy dei T.F.V andrà in onda:
Giovedì 7 marzo alle 16:35 e lunedì 11 marzo alle 10:10.
 

File.41: Chino - intervista

Chino

“Cantastorie (Diario di bordo)" è il nuovo singolo del musicista romano

Classe 2000, Filippo Pisani in arte Chino nasce a Roma, dove sin da subito il luogo di origine gioca un ruolo fondamentale nella sua formazione musicale. Chino rimane affascinato da artisti come Califano e Gabriella Ferri, unendoli in una commistione temporale con giovani eredi della musica romana come Mannarino e Coez.
Il primo step nella carriera artistica di Chino inizia sui banchi di scuola, dove assieme a sette compagni di classe fonda il collettivo hip hop “Banda Larga”. Con il collettivo firma due album “Buone Nuove” nel 2017 e “Iside” nel 2019 entrambi registrati al Quadraro basament di Roma. Nel lasso di tempo fra i due album, Chino registra il suo primo disco solista “Mille Lire”. Una volta sciolto il gruppo Chino decide di cambiare totalmente genere avvicinandosi all’indie, mescolandolo con la sua passione per il rap e per la musica romana. Nel 2020 Chino si unisce alla famiglia di Grande Onda, realizzando due Ep. “Figli” e “Madison” e successivamente inizia il sodalizio artistico con il produttore disco d’oro Promo L’inverso, con il quale firma quattro singoli, e con cui è al lavoro per nuovi progetti. Chino ha preso parte a diversi live ed esibizioni dal vivo, con aperture a: Lucci, Snak the ripper, Egreen e Nex Cassel, Brokenspeakers, Piotta, Dj Argento ed Er costa, non dimenticando live come Euro2020 Piazza del popolo, Festa della musica di Roma, Parco Shuster propaganda e Villa Ada festival.
Di "Cantastorie (Diario di bordo)", il singolo che ascolteremo con lui, Chino racconta: “Cantastorie descrive la mia quotidianità, i miei obbiettivi e le lunghe chiacchiere con gli amici fuori da un bar del mio quartiere, fantasticando sulla musica e su una vita futura, descrivendone sia le aspirazioni, ma anche le paure e i timori relativi a questa grande ambizione” racconta Chino che aggiunge: “Ho cercato per questo brano di inserire sullo sfondo anche riferimenti a Roma e alla romanità, come il derby tra Roma e Lazio paragonato ad una storia d’amore e citando la serie Netflix di Zerocalcare Questo mondo non mi renderà cattivo”.
La nostra intervista con Chino andrà in onda:
Mercoledì 6 marzo alle 16:35 e sabato 9 marzo alle 10:10.
 

File.41: Alessandro Proietti - intervista

Alessandro Proietti

“Pensiero orizzontale” è il nuovo singolo del cantautore e attore romano

Scritto e prodotto da Alessandro Proietti, “Pensiero orizzontale” è il primo estratto dell’album che vedrà la luce nella seconda metà del 2024.
Come racconta Alessandro: “Troppo spesso viviamo le giornate in maniera frenetica, non abbiamo il tempo di elaborare quello che succede intorno a noi. Per questo appena ci fermiamo un secondo ciò che abbiamo ignorato si presenta in maniera invadente, ci costringe a fare i conti con la realtà circostante e il nostro modo di percepirla. Da qui nasce Pensiero orizzontale”.
Alessandro Proietti da sempre affianca al suo percorso musicale anche la carriera di attore. Il suo punto di forza è quello di aver reso propri i linguaggi del cinema e della musica, passando dal set allo studio di registrazione e identificando nel rap, ma anche nell’r’n’b e nell’indie pop, i generi più adatti alla sua urgenza comunicativa. Dopo la recente esperienza in Suburra - La serie prodotta da Netflix, nella quale Proietti veste - sin dalla sua prima apparizione nelle precedenti edizioni - i panni del personaggio di Alex, l’artista è attualmente impegnato nell’attività sul set di prossime produzioni cinematografiche.
La nostra intervista con Alessandro Proietti andrà in onda:
Martedì 5 marzo alle 16:35 e venerdì 8 marzo alle 10:10.
 

File.41: Lara Puglia - intervista

Lara Puglia

“Ho visto Nina volare”, una personale reinterpretazione piano e voce del celebre brano di Fabrizio De Andrè

Lara Puglia vanta una nutrita carriera musicale e teatrale, la sua vocalità intensa e raffinata è sempre alla ricerca di nuove storie da raccontare attraverso il corpo, il suono e la parola. Nasce come performer in ambito musical e si distingue in seguito come originale interprete nonché autrice di progetti musicali tra jazz e canzone d'autore. Nel 2012 arriva in semifinale al Radio Bruno Contest dello stesso anno con il suo primo progetto inedito prodotto dalla Senza Dubbi record di Massimo Bettalico, nel 2014 ottiene una candidatura alle Targhe Tenco nella sezione interpreti con un inusuale omaggio a Joni Mitchell, nel 2015 prende parte alla vittoria del Premio Ubu con il Progetto Ligabue del pluripremiato regista Mario Perrotta. Ha all'attivo centinaia di spettacoli, ha pubblicato ben quattro progetti discografici come solista, nell'ultimo anno ha aperto numerosi concerti di prestigiosi nomi del panorama nazionale tra cui Pierpaolo Capovilla e Cristiano Godano. E' docente di Canto Moderno presso il Conservatorio di musica Gaetano Donizetti di Bergamo.
Dopo “Il sogno di Maria”, “Ho visto Nina volare” è il nuovo singolo di Lara Puglia disponibile sulle piattaforme digitali di streaming e in rotazione radiofonica.
“Ho visto Nina volare” è una reinterpretazione piano e voce del famoso brano di Fabrizio De André realizzato in collaborazione con Ivano Fossati e tratto dall'album “Anime salve”. La scelta di realizzare una versione intima e personale di questo brano rappresenta un altro sguardo poetico sul mondo femminile che, dopo “Il Sogno di Maria”, si concentra su di un'altra giovane donna oggetto del desiderio forse dello stesso autore in età giovanile. Ricordi infantili ed emozioni adolescenziali in lotta tra innamoramento e frustrazione. Il pezzo è caratterizzato da un arrangiamento minimale eseguito dal vivo nello stesso concerto omaggio de Il sogno di Maria, ed è arricchito da una splendida introduzione al pianoforte di Luca Savazzi, musicista di grande intelligenza e sensibilità che vanta numerose collaborazioni con cantanti di estrazione jazz e pop.
La nostra intervista con Lara Puglia andrà in onda:
Lunedì 4 marzo alle 16:35 e giovedì 7 marzo alle 10:10.
 

Pagine

Abbonamento a Radio41.it RSS